DOMANDE FREQUENTI

Di seguito sono elencate le domande frequenti su ArcGIS Online. Se si verifica un problema durante l'utilizzo di ArcGIS Online, vedere Risoluzione dei problemi per visualizzare le soluzioni consigliate.

Generale

Account

Mappe

Scene

App

Contenuto

Contenuto in primo piano Esri

Bing Maps

Risorse per sviluppatori

Condivisione

Amministrazione

Generale

Cos'è ArcGIS Online?

ArcGIS Online è una piattaforma di collaborazione GIS basata sul Web che consente agli utenti di utilizzare, creare e condividere mappe, scene, app, layer, analisi e dati. Si ottiene l'accesso a contenuti in ArcGIS Living Atlas of the World, app ArcGIS e infrastruttura cloud in cui è possibile aggiungere elementi, pubblicare Web Layer e creare mappe, app e scene. ArcGIS Online può essere utilizzato come una parte integrale del sistema ArcGIS, estendendo le funzionalità di ArcGIS Pro, ArcGIS Enterprise, API ArcGIS e ArcGIS Runtime SDK.

Cos'è ArcGIS Companion?

ArcGIS Companion è un'app mobile nativa per iOS e Android che fornisce accesso all'organizzazione, il contenuto e il profilo ArcGIS. Si può utilizzare l'app per cercare, esplorare e gestire il contenuto di ArcGIS, i membri e i gruppi e per condividere e collaborare con altri utenti. Con Companion, si sceglie dove si desidera aprire elementi come mappe, scene, app e layer. Ad esempio, è possibile aprire Web Map in Map Viewer o Map Viewer Classic. È possibile scoprire il contenuto più popolare e più aggiornato nella propria organizzazione e restare informato sulle ultime novità Esri, blog e tweet. Gli amministratori possono eseguire attività comuni come reimpostare le password dei membri, abilitare e disabilitare il loro accesso, aggiornare i profili e i ruoli utente, aggiungere membri all'organizzazione, assegnare membri a gruppi e gestire licenze aggiuntive.

Companion è disponibile per tutti i membri delle organizzazioni e sviluppatori ArcGIS che fanno parte del programma ArcGIS Developer. È disponibile in tutte le lingue supportate nel sito Web di ArcGIS Online.

Per iniziare, installare ArcGIS Companion sul dispositivo mobile come di seguito:

Per utilizzare ArcGIS Online è necessario un abbonamento?

Sì. Per accedere a tutte le funzionalità di ArcGIS Online, è necessario che l'organizzazione acquisti un abbonamento annuale. Versioni di prova gratuite possono essere usate per verificare la funzionalità completa prima dell'acquisto.

ArcGIS Online si basa su un abbonamento annuale che offre un insieme di piani tra i quali scegliere. Ogni piano include un certo numero di membri e crediti. I crediti sono la valuta di ArcGIS Online e vengono consumati quando si utilizzano determinate funzioni, come Analisi Spaziale, routing o geocodifica. Il numero di crediti consumati varia a seconda della modalità di utilizzo di ArcGIS Online.

Il numero di membri e di crediti residui è basato sul tipo di abbonamento acquistato dall'organizzazione. Tutti i piani di abbonamento prevedono componenti aggiuntivi per incrementare il numero di membri ed i crediti di servizio. Gli utenti residenti negli Stati Uniti possono aggiungere altri membri e crediti aggiornando l'abbonamento online, chiamando il numero 1-800-447-9778 oppure contattando l'ufficio Esri locale. Se non sei residente negli Stati Uniti, contatta il tuo Ufficio Esri locale.

È possibile utilizzare ArcGIS Online gratuitamente?

Sì, solo per uso non commerciale. Con un account pubblico gratuito è possibile creare, memorizzare e gestire mappe, scene e applicazioni, nonché condividerle con altri. Si disporrà inoltre dell'accesso ai contenuti condivisi da Esri e dagli utenti GIS di tutto il mondo.

È possibile trasferire direttamente i propri dati da un'organizzazione a un'altra?

No. Il contenuto pubblicato in ArcGIS Online è in hosting in un'organizzazione specifica e non può essere spostato in un'altra organizzazione ArcGIS Online. La maggior parte del contenuto può essere scaricato da un'organizzazione di origine e caricato e pubblicato in un'altra organizzazione. Valgono le seguenti eccezioni:

  • Se si dispone di un'organizzazione di prova, è possibile migrare l'organizzazione e il contenuto in un'organizzazione acquistata.
  • Se si effettua l'iscrizione a un'organizzazione con un account pubblico esistente, il contenuto (mappe Web e app) verrà migrato nell'organizzazione.
  • La Collaborazione distribuita consente di copiare il contenuto tra le organizzazioni ArcGIS Enterprise e le organizzazioni ArcGIS Online.
  • La collaborazione partner consente di condividere contenuto con altre organizzazioni ArcGIS Online usando gruppi.

Quanto costa utilizzare ArcGIS Online?

ArcGIS Online si basa su un abbonamento annuale che offre un insieme di piani tra i quali scegliere. Ogni piano include un certo numero di tipi di utente e crediti. I crediti sono utilizzati per usufruire dei servizi premium, ad esempio l'archiviazione di hosted web layer, l'esecuzione di analisi e l'utilizzo di mappe demografiche.

Che cos'è un Data store di feature premium?

Per impostazione predefinita, un'organizzazione ha un Archivio dati feature standard, che condivide risorse equamente con altre organizzazioni. Questo soddisfa le esigenze della maggior parte delle organizzazioni che eseguono flussi di lavoro comuni.

Le opzioni dell'Archivio dati feature premium forniscono risorse database dedicate per l'organizzazione, come memoria, CPU e input/output (I/O). Un Data Store di feature premium assicura prestazioni di database caricate per interrogazione intensiva e carichi di lavoro di modifica. Data Store di feature premium sono disponibili in molti livelli di prestazioni: M1 (prestazioni migliorate), M2 (prestazioni più elevate) e M3 (prestazioni massime). M1, M2 E M3 hanno un limite di 1 TB di archivio e M4 ha un limite di 4 TB. Archivi dati feature standard hanno un limite di 150 GB utilizzano i crediti per l'archiviazione.

Per ottenere informazioni sull'utilizzo dell'archiviazione dell'organizzazione, e sul tipo di archivio data feature fare click su Archivio dati feature sulla pagina Panoramica dell'organizzazione.

Qual è l'hosting dati regionale?

L'hosting dei dati regionali fa riferimento alla regione in cui sono memorizzati dati geospaziali ospitati dell'organizzazione ArcGIS Online: Ciò include l'archiviazione di quanto segue:

  • Feature
  • Tile
  • File dati (tile di mappe, allegati di feature, pacchetti layer della scena e documenti)
  • Mappe Web

Tutti gli altri contenuti e le informazioni utente (es. le informazioni sull'abbonato e sull'abbonamento, i metadati degli elementi, informazioni sui gruppi e di condivisione e la contabilità dei crediti) sono archiviati negli Stati Uniti. Inoltre, i servizi basati su posizione come la geocodifica, il routing e l'arricchimento geografico vengono eseguiti negli Stati Uniti.

Il percorso di hosting dei dati regionali di un'organizzazione viene selezionato al momento dell'acquisto dell'organizzazione e non può essere modificato dopo l'acquisto. Le opzioni di posizione includono gli Stati Uniti, l'Europa e l'Asia-Pacifico. La posizione di hosting dei dati regionali viene visualizzata sulla scheda Panoramica della pagina dell'organizzazione.

Cosa implica l'accesso a Esri e come lo abilito?

Un membro il cui account ha l'accesso a Esri abilitato può usare My Esri, realizzare corsi di formazione, fare parte di Community and Forums (GeoNet), aggiungere commenti ad ArcGIS Blog e gestire comunicazioni e-mail da Esri. Il membro non può abilitare o disabilitare il proprio accesso a tali risorse Esri.

Gli amministratori possono configurare l'organizzazione in modo da abilitare l'accesso a Esri per impostazione predefinita per i nuovi membri aggiunti o invitati nell'organizzazione. Gli amministratori possono anche abilitare o disabilitare l'accesso a Esri per membri specifici dell'organizzazione durante il processo di invito o dalla scheda Membri della pagina dell'organizzazione.

Chi può usare le collaborazioni?

Collaborazioni sono abilitate per le organizzazioni ArcGIS iscritte. Gli account gratuiti come pubblico, di prova e sviluppatore di account non supportano le collaborazioni.

Quanto è sicuro ArcGIS Online?

Tutti gli accessi alle informazioni sono protetti da ArcGIS Online. Le informazioni sono accessibili ai soli utenti con cui sono state condivise. L'identità degli utenti viene verificata tramite una procedura di accesso per la quale viene utilizzato sempre il protocollo HTTPS. Per gli accessi successivi alle informazioni sono necessari i token di autenticazione acquisiti in fase di accesso. Le organizzazioni consentono l’accesso solo tramite HTTPS, e questo assicura che tutti i dati (per esempio feature e tile) così come i token di autenticazione siano crittografati durante il trasporto tramite Internet. Centro di trust è un sito Web di informazioni con informazioni di sicurezza dettagliate per ArcGIS Online e tutti i prodotti Esri.

Nota:

A partire da dicembre 2020, HTTP non sarà più supportato e i riferimenti agli URL HTTP non funzioneranno più in ArcGIS Online. Si consiglia pertanto alle organizzazioni di modificare i contenuti e i flussi di lavoro prima di dicembre 2020. Per ulteriori informazioni sugli aspetti da considerare quando si esegue questa modifica, consultare l'articolo del supporto tecnico Aggiornamenti importanti per ArcGIS e l'esecuzione esclusiva di HTTPS.

Perché l'organizzazione dovrebbe utilizzare solo HTTPS?

La crittografia delle informazioni sensibili è il principale motivo dell'utilizzo di HTTPS. HTTPS utilizza i protocolli di crittografia Transport Layer Security (TLS) o Secure Sockets Layer (SSL) che garantiscono comunicazioni protette tra le reti. ArcGIS utilizza TLS, un protocollo di crittografia più recente e sicuro di SSL. ArcGIS Online supporta ancora SSL e spesso nella documentazione i due protocolli vengono utilizzati indifferentemente. Quando si inviano informazioni su Internet utilizzando HTTPS nell'indirizzo URL, solo il destinatario può comprendere le informazioni trasmesse. Questa crittografia è molto importante perché le informazioni inviate su Internet spesso passano tra molti computer prima di raggiungere il server di destinazione. Tutti i computer situati tra l'utente che ha effettuato l'invio e il server possono vedere le informazioni sensibili, come le password, se tali informazioni non sono crittografate con un certificato TLS o SSL valido. Quando si utilizza un certificato TLS o SSL valido, le informazioni diventano illeggibili per chiunque, tranne che per il server di destinazione. Ciò serve a proteggere le informazioni da attività malintenzionate, come il furto dell'identità.

Nota:

A partire da dicembre 2020, HTTP non sarà più supportato e i riferimenti agli URL HTTP non funzioneranno più in ArcGIS Online. Si consiglia pertanto alle organizzazioni di modificare i contenuti e i flussi di lavoro prima di dicembre 2020. Per ulteriori informazioni sugli aspetti da considerare quando si esegue questa modifica, consultare l'articolo del supporto tecnico Aggiornamenti importanti per ArcGIS e l'esecuzione esclusiva di HTTPS.

Si consiglia inoltre di abilitare TLS su tutti i servizi locali. Quando si aggiungono layer alle mappe o si aggiungono layer come elementi, è necessario utilizzare URL HTTPS. HTTPS aiuta a proteggere i dati e inoltre riduce i problemi relativi ai contenuti misti nei browser. Molti siti Web oggi sono accessibili solo tramite HTTPS. HTTPS garantisce che i dati e tutte le altre comunicazioni tra il browser e ArcGIS Online siano crittografate.

Per ulteriori informazioni su TLS, SSL, HTTPS e sicurezza su Internet, visitare Centro di trust. Esri ha creato Centro di Trust come risorsa per le informazioni sulla sicurezza, sulla privacy e sulla conformità per ArcGIS. Centro di trust fornisce informazioni sulla sicurezza del prodotto, avvisi di sicurezza, standard di sicurezza, procedure consigliate sulla sicurezza per l'organizzazione e altro ancora.

Come si possono aggiornare i layer nella mappa o scena Web per utilizzare HTTPS?

A partire da dicembre 2020, HTTP non sarà più supportato e i riferimenti agli URL HTTP non funzioneranno più in ArcGIS Online. Il proprietario o l'amministratore di una mappa o scena Web può aggiornare tutti i layer per usare HTTPS dalla scheda Impostazioni della pagina dell'elemento della mappa o della scena. Gli HTTPS criptano le informazioni nel layer quando viene trasmesso su Internet. Quando si aggiornano i layer nella mappa o nella scena per usare HTTPS, ArcGIS Online ispeziona ogni layer nella mappa o nella scena per determinare se deve essere aggiornato a HTTPS. Se si rileva la presenza di layer che usano HTTP, ArcGIS Online effettua il tentativo di inviare una richiesta al layer utilizzando HTTPS e aggiorna la mappa o la scena e tutti gli elementi del layer associati di cui l'utente è proprietario o amministratore. Se il layer non supporta HTTPS, sarà inviata una notifica all'utente e il layer non sarà aggiornato. Se si riceve la notifica che il layer non supporta HTTPS, contattare il proprietario del layer, che può configurare il layer affinché supporti HTTPS o fornire una risorsa alternativa.

Quando si aggiornano layer nella mappa o nella scena per usare HTTPS, i simboli personalizzati che usano HTTP vengono aggiornati automaticamente per usare HTTPS, se supportato dalla loro origine. Le altre personalizzazioni dei layer, come le immagini incorporate nei popup, non vengono aggiornate a HTTPS. Per aggiornare questi riferimenti per usare HTTPS, aprire il layer (o mappa) in Map Viewer (precedentemente conosciuta come Map Viewer Beta) o Map Viewer Classic (precedentemente conosciuto come Map Viewer) e aggiornare i riferimenti quì.

Per ulteriori informazioni, consultare le seguenti risorse:

Come si possono aggiornare i layer in una Web Map che fanno riferimento ai layer di ArcGIS Server?

È possibile aggiornare qualsiasi layer in una Web Map che faccia riferimento al proprio sito di ArcGIS Server dalla scheda Impostazioni della pagina dell'elemento della mappa. Usare l'utility Aggiorna riferimenti per aggiornare l'URL a cui il layer fa riferimento da un sito staging a uno di produzione, o per migrare i layer di ArcGIS Server a un nuovo dominio. L'utility ispeziona i layer nella mappa e presenta i siti di ArcGIS Server disponibili per l'aggiornamento. I layer che usano il riferimento selezionato vengono aggiornati per utilizzare il nuovo Site specificato. ArcGIS Online aggiorna tutti i layer ArcGIS Server che fanno riferimento al Site così come tutti gli elementi dei layer associati di cui l'utente è proprietario o amministratore.

Nota:

I layer del sito sostitutivo specificato devono coincidere esattamente con i layer esistenti. Se i layer non corrispondono,potrebbero non apparire o comportarsi come ci si aspetta. ArcGIS Online effettua una connessione al sito sostitutivo per confermare che i layer siano disponibili al suo interno. Se non sono disponibili, l'utente viene avvisato e i layer non disponibili non vengono aggiornati.

Come si può modificare il protocollo URL dell'origine dati per il servizio protetto con credenziali incorporate in HTTPS?

A partire da dicembre 2020, HTTP non sarà più supportato e i riferimenti agli URL HTTP non funzioneranno più in ArcGIS Online. Se si dispone dei privilegi per amministrare servizi protetti con credenziali incorporate come un ArcGIS Serverfeature layer o un servizio di stampa o geocodifica, è possibile sostituire http con https come il protocollo URL dell'origine dati con nella scheda Impostazioni della pagina degli elementi del servizio protetto. Gli HTTPS criptano le informazioni nel servizio quando viene trasmesso su Internet. Per maggiori informazioni, vedere Perché l'organizzazione dovrebbe utilizzare solo HTTPS?

Cosa occorre sapere su TLS 1.2?

Esri si impegna a usare gli standard di settore più recenti e le procedure consigliate per i protocolli di sicurezza. Transport Layer Security (TLS) è un protocollo di sicurezza ampiamente utilizzato che fornisce privacy e integrità dei dati tra le applicazioni che comunicano su una rete. Da aprile 2019, Esri impone l'uso di TLS 1.2 in ArcGIS Online e rimuove il supporto per le versioni TLS precedenti (1.0 e 1.1). Per maggiori informazioni, consultare Domande frequenti: Cosa occorre sapere su TLS 1.2 e su ArcGIS?.

È possibile eseguire il backup dell'organizzazione?

È possibile salvare copie locali dei file di dati aggiunti alla propria organizzazione. Dalla scheda I miei contenuti della pagina dei contenuti, aprire la pagina dell'elemento per il file di dati che si desidera salvare e fare clic su Download. Scegliere la posizione sul computer in cui memorizzare il file.

Se il Feature Layer hosted viene aggiornato frequentemente, è possibile esportare periodicamente i dati, ad esempio come shapefile o file CSV. Dalla scheda I miei contenuti della pagina dei contenuti, aprire la pagina dell'elemento per il Feature Layer hosted di cui si desidera esportare i dati. Fare clic su Esportare Dati e scegliere il tipo di file in cui si vogliono archiviare i propri dati.

La collaborazione distribuita consente di copiare contenuti tra installazioni ArcGIS Enterprise 10.8.1 di base e organizzazioni ArcGIS Online. Questo flusso di lavoro può essere usato per creare backup pianificati dei dati e delle mappe Web.

Devo fornire l'ID di abbonamento dell'organizzazione al Supporto Esri per segnalare eventuali problemi con ArcGIS Online. Dove è possibile trovare queste informazioni?

Se si dispone di privilegi per vedere i membri dell'organizzazione, è possibile visualizzare l'ID di abbonamento dell'organizzazione nella scheda Panoramica della pagina Organizzazione.

Come si segnalano i problemi relativi ai dati?

È possibile segnalare un problema aggiungendo note in una delle ArcGIS Onlinemappe di feedback. La mappa di feedback sarà esaminata dal personale di Esri e gli errori saranno corretti negli aggiornamenti futuri. I problemi relativi ai dati di altre risorse ArcGIS Online possono essere segnalati al Supporto tecnico o alla CommunityEsri.

In caso di contenuto non appropriato visualizzato nel sito Web Cosa è possibile fare?

Per inviare un messaggio al team del sito Web su potenziale contenuto non appropriato, utilizzare il link Segnala uso improprio disponibile nella parte inferiore del sito. Se il collegamento non è disponibile sul sito dell'organizzazione, inviare un'e-mail all'indirizzo arcgisonline_feedback@esri.com con l'URL all'elemento che si pensa sia non appropriato e una breve spiegazione della segnalazione.

Quali sono le Condizioni d'uso per mappe, app, layer e strumenti disponibili nel sito Web?

Le Condizioni d'uso specifiche per gli elementi sono disponibili nel campo dei Termini d'uso all'interno della pagina dell'elemento per ciascun elemento. Sono previste Condizioni d'uso anche per il sito.

Come si rende il profilo privato?

Per nascondere il proprio profilo e nome utente e fare in modo che altri utenti non possano trovarlo, aprire il profilo facendo clic sul proprio nome nella parte superiore della pagina, quindi scegliere l'opzione Nessuno (privato).

Significato di beta

I componenti beta potrebbero includere funzionalità o documentazione incomplete e potrebbero subire piccole modifiche di lieve entità. In genere, i componenti Beta sono disponibili solo in lingua inglese. In caso di problemi con le funzionalità beta, contattare il Supporto Esri o visitare la Community Esri.

ArcGIS Online include anche contenuti Esri come mappe, layer e app che possono essere rilasciati in versione beta. I contenuti beta sono soggetti a modifiche senza preavviso. Le modifiche possono includere l'aggiornamento di URL di servizio, campi dati e simboli o altre modifiche funzionali. I contenuti beta sono disponibili per la prova ma non devono essere usati in applicazioni di produzione.

Cosa significa quando un modello di ArcGIS Configurable Apps è etichettato come Maturo?

Un modello di Configurable Apps viene impostato sullo stato Maturo quando viene sostituito con un modello equivalente e migliorato. Quando un modello viene impostato sullo stato Maturo, le applicazioni esistenti create con esso continuano a funzionare e a restare accessibili agli utenti ed è ancora possibile modificarle e aggiornarle. Inoltre, è possibile creare applicazioni con un modello maturo di Configurable Apps; tuttavia, questa operazione è sconsigliata in quanto Esri non aggiunge nuove feature né risolve problemi dei modelli maturi. Ad esempio, i modelli di applicazioni maturi non sono aggiornati per supportare cambi nel browser o cambi all'interno di ArcGIS che influenzano la funzionalità delle applicazioni. Tuttavia, se lo si desidera, è possibile creare un'applicazione basata su un modello di applicazione maturo facendo clic sul pulsante Crea un'applicazione Web nella pagina dell'elemento.

Chi può modificare le feature?

Chiunque, ivi compresi gli utenti anonimi e i membri dell'organizzazione a cui è assegnato il ruolo Osservatore predefinito, può modificare le feature in un feature layer pubblico se il layer è modificabile. Per modificare le feature nei feature layer modificabili non pubblici, è necessario disporre di un tipo di utente che includa la capacità di modificare le feature (ad esempio, il Editortipo di utente ) e avere assegnati i privilegi di modifica delle feature. Le modifiche dei Feature Layer comprendono la creazione, l'aggiornamento o la cancellazione delle feature, così come la creazione, l'aggiornamento o la cancellazione delle informazioni (valori degli attributi) associati alle feature.

Quando si ricevono notifiche via e-mail relative ad ArcGIS Online?

  • Membri di un'organizzazione: quando apportano modifiche al loro profilo; quando richiedono una nuova password o un promemoria sul nome utente; quando l'amministratore li invita a iscriversi all'organizzazione o disabilita la loro autenticazione multi-fattore, la password viene ripristinata; l'amministratore assegna ai membri una licenza per una o più app ArcGIS e decide come notificarlo; quando è stato utilizzato il 100% del limite di stanziamento credito; quando qualcuno lascia un commento su un elemento o risponde a uno dei commenti.
  • E-mail specifiche dell’amministratore: subito dopo l’elaborazione della richiesta dell’abbonamento; quando l’abbonamento viene rinnovato o aggiornato; immediatamente prima della scadenza e il giorno successivo alla scadenza dell’abbonamento; quando l’organizzazione ha utilizzato il 75% e il 100% dei crediti dei servizi; quando un membro ha utilizzato il 100% del limite di stanziamento del credito; quando i membri richiedono che l’autenticazione multi-fattore sia disabilita; quando un membro che non ha impostato la propria domanda e risposta di sicurezza tenta di ripristinare la propria password.
  • Utenti account pubblici: quando apportano modifiche al loro profilo; quando richiedono una nuova password o un promemoria sul nome utente; quando qualcuno lascia un commento su un elemento o risponde a uno dei commenti.
    Nota:

    Se si modifica l'indirizzo e-mail associato con l'account pubblico, si riceverà un messaggio e-mail di notifica con un link da selezionare per confermare la modifica. Dopo aver confermato la modifica dell'indirizzo e-mail, il nuovo indirizzo verrà applicato all'account. Se non si conferma la modifica entro 60 minuti dalla richiesta di modifica, l'account non verrà aggiornato.

  • E-mail specifiche della versione di prova: subito dopo aver richiesto di avviare una versione di prova; durante una versione di prova con informazioni sulle app di ArcGIS e notifiche quando si è utilizzato il 75% e il 100% dei crediti; 10, 5 e 1 giorno prima della scadenza della versione di prova; 1 giorno dopo la scadenza della versione di prova.

Le notifiche e-mail correlate ad ArcGIS Online vengono inviate da notifications@arcgis.com all'indirizzo e-mail nel profilo o quello immesso dall'amministratore in un invito a iscriversi all'organizzazione. Gli amministratori designati ricevono una notifica quando l'organizzazione invia un'e-mail che non può essere consegnata e i membri ricevono un messaggio nel popup Notifiche che li avvisa che si è verificato un problema durante la consegna dell'e-mail al loro indirizzo. Consultare i suggerimenti per la risoluzione dei problemi di notifica comuni per informazioni aggiuntive sul perché queste e-mail potrebbero non essere ricevute.

Quando i membri visualizzano le informazioni di contatto relative all'amministratore dell'organizzazione?

Il nome e l'indirizzo e-mail dell'amministratore sono inclusi nell'invito a iscriversi all'organizzazione, nella notifica di modifica del profilo, nelle richieste di reimpostazione di una password, nel recupero del nome utente dimenticato e nella richiesta di assistenza con l'autenticazione multifactor, nelle notifiche sullo stato della richiesta di un'organizzazione per la verifica e nelle notifiche correlate al raggiungimento o superamento del limite di stanziamento credito. La specifica dei contatti amministrativi determina gli amministratori che vengono inclusi nelle e-mail.

Cosa significa quando il mio abbonamento ad ArcGIS Online è in stato limitato?

Un abbonamento viene messo in stato limitato quando l'organizzazione ha usato tutti i suoi crediti. Con un abbonamento limitato, l'accesso a contenuto premium e funzionalità è limitato, ma l'account continua a essere utilizzabile. Se si visualizza un messaggio che avvisa che il proprio abbonamento ad ArcGIS Online è in stato limitato, contattare l'amministratore predefinito dell'organizzazione.

Account

Come posso iscrivermi?

È possibile creare un account pubblico. Dopo aver creato l'account, è possibile accedere ad ArcGIS e accedere ad altri aspetti di ArcGIS Online. È inoltre possibile utilizzare l'account per accedere alle risorse Web Esri, come My Esri e GeoNet. Dal sito Web, fare clic sul collegamento Accedi situato nella parte superiore del sito oppure aprire la pagina dell'accesso direttamente da https://www.arcgis.com/home/signin.html. Fare clic su Crea un account pubblico. Si verrà reindirizzati su una pagina per la creazione di un nuovo account. È possibile creare un account aziendale solo se l'amministratore di un'organizzazione invita l'utente a iscriversi ad essa.

Come posso modificare le mie informazioni di contatto?

È possibile cambiare il proprio nome tramite il profilo. Se si dispone di un account pubblico, è anche possibile cambiare l'indirizzo e-mail mediante il profilo. Gli amministratori possono modificare gli indirizzi e-mail dei membri tramite la pagina del profilo di ogni membro.

Come posso modificare la mia password?

È possibile modificare la password dal profilo o crearne una nuova dal sito Web. Se si effettua l’accesso all’organizzazione con un account specifico dell'organizzazione come SAML, contattare il provider di identità aziendale per informazioni su come reimpostare la password. Se si accede ad ArcGIS con un account creato utilizzando credenziali del social network, contattare il provider del social network per informazioni su come ripristinare la password.

Quali sono i requisiti minimi di sicurezza per nome utente e password per l'accesso ad ArcGIS?

Un nome utente ArcGIS deve contenere tra 6 e 128 caratteri alfanumerici. È anche possibile usare i seguenti caratteri speciali: . (punto), _ (carattere di sottolineatura) e @ (chiocciola). Non sono consentiti altri caratteri speciali, caratteri non alfanumerici e spazi. Il nome utente non può essere uguale alla password.

Se si dispone di un account aziendale ArcGIS, la password deve soddisfare i requisiti dell'organizzazione a cui si appartiene. Se l'organizzazione a cui si appartiene utilizza i criteri predefiniti di ArcGIS per le password, o se si dispone di un account pubblico ArcGIS, la password deve avere almeno otto caratteri e deve contenere almeno una lettera e un numero. La password fa distinzione tra maiuscole e minuscole e non può essere usato il nome utente.

Nota:

Le password deboli non saranno accettate. Una password è considerata debole se è una password usata comunemente, come password1 o se contiene caratteri ripetitivi o sequenziali (ad esempio, aaaabbbb o 1234abcd).

Come posso cambiare il dispositivo o l'app di autenticazione che utilizzo per l'autenticazione multi-fattore?

Disabilitare l'autenticazione multi-fattore sull'account e riabilitarla con il nuovo dispositivo o la nuova app di autenticazione.

Quali tipi di account ArcGIS esistono e dove possono essere utilizzati?

Tipo di accountDescrizioneUlteriori informazioni

Account aziendale ArcGIS

Un account aziendale ArcGIS consente di visualizzare la vista personalizzata dell'organizzazione del sito Web e di accedere ai dati autorevoli dell'organizzazione e ad altri contenuti geospaziali, che possono essere utilizzati per creare mappe, scene, app e altri contenuti geospaziali. È inoltre possibile condividere e collaborare con altri membri dell'organizzazione, partecipare a gruppi e salvare il proprio lavoro.

Un account aziendale consente di accedere all'organizzazione, alle app ArcGIS e ad ArcGIS for Developers.

A seconda del modo in cui sono stati invitati o aggiunti all'organizzazione e alle impostazioni di sicurezza dell'organizzazione, possono accedere a un account aziendale utilizzando le credenziali ArcGIS, un accesso SAML, un accesso OpenID Connect o un accesso social (come Facebook e Google). L'amministratore può inoltre abilitare l'accesso a Esri per l'account, consentendo di accedere alle risorse Web Esri.

Account pubblico ArcGIS

Un account pubblico ArcGIS è un account gratuito destinato al solo uso personale e non commerciale. Con un account pubblico è possibile creare, archiviare e gestire contenuti geospaziali, condividere contenuti e accedere ai contenuti condivisi dagli utenti Esri e GIS in tutto il mondo.

Un account pubblico fornisce accesso al sito Web di ArcGIS Online (con limiti di utilizzo), a My Esri, GeoNet e ad altre risorse Web di Esri.

È possibile creare un account pubblico ArcGIS e usarlo per effettuare l'accesso usando credenziali ArcGIS o credenziali social (come Facebook e Google). È possibile inoltre usare l'account pubblico per creare un account aziendale quando si è invitati a iscriversi a un'organizzazione. L'account pubblico diventa aziendale e tutti i contenuti dell'utente passano all'organizzazione.

Account per sviluppatori ArcGIS

Un account per sviluppatori ArcGIS consente di accedere ad ArcGIS for Developers.

Quando si aggiorna il proprio account per sviluppatori, diventa automaticamente un account aziendale.

Per ulteriori informazioni sui tipi di account, consultare Creare un account ed Effettuare l'accesso.

Come posso eliminare il mio account?

Per eliminare il proprio account aziendale, contattare l'amministratore. Prima di rimuovere l'account in uso, è necessario che l'amministratore assegni qualsiasi elemento di cui si è proprietari a un altro membro dell'organizzazione. Una volta rimosso l'account, non sarà più possibile accedere all'account aziendale o a qualsiasi contenuto o gruppo di cui si era precedentemente proprietari. Se l'organizzazione non consente l'accesso anonimo, non sarà più possibile accedere al sito della stessa. I contenuti e i gruppi dell'utente rimangono nell'organizzazione e possono essere riassegnati ad altri membri. Se l'utente è stato aggiunto o iscritto con un account ArcGIS che è abilitato per l'accesso a Esri, l'account può essere comunque utilizzato con le risorse Web Esri come My Esri e GeoNet. Può essere inoltre utilizzato come account pubblico (ma l'utente non può accedere ad alcuno dei propri contenuti o gruppi che vengono associati all'organizzazione).

Qualora si desideri cancellare il proprio account dal sistema Esri, contattare il Servizio Clienti. Se l'account ArcGIS non è abilitato per l'accesso a Esri, viene rimosso dal sistema e non sarà più possibile accedervi, sebbene sia stato creato prima di entrare a far parte dell'organizzazione. Se l'utente è stato aggiunto o iscritto con l'account di accesso specifico dell'organizzazione (SAML o OpenID Connect) o le credenziali del social network, non può più essere utilizzato con l'organizzazione ArcGIS Online o con le risorse Web Esri. Gli accessi SAML e OpenID Connect sono ancora possibili con il sistema di accesso specifico dell'organizzazione. Account creati con credenziali utilizzate per social network possono ancora essere utilizzati con il proprio social network.

Mappe

Quale visualizzatore di mappa dovrei usare?

ArcGIS Online offre due map viewer per visualizzare, usare e creare mappe. La nuova Map Viewer (precedentemente conosciuto come Map Viewer Beta) o Map Viewer Classic (precedentemente conosciuto come Map Viewer) può essere configurato come il map viewer primario per l'organizzazione e per membri individuali.

Il nuovo Map Viewer supporta la maggior parte dei flussi di lavoro di mappatura disponibili in Map Viewer Classic, inclusi la ricerca, lo stile, la configurazione di pop-up, il filtraggio, l'etichettatura e il clustering. In aggiunta, Map Viewer include alcune nuove funzionalità che non sono supportate in Map Viewer Classic. Le seguenti funzionalità sono disponibili solo nel nuovo Map Viewer:

Alcune funzionalità non sono ancora disponibili nel nuovo Map Viewer. Per le seguenti funzionalità di mappatura e flussi di lavoro, si raccomanda di usare Map Viewer Classic fino a che sono supportati in una versione futura del nuovo Map Viewer.

Per ulteriori informazioni, consultare le seguenti risorse:

È possibile cambiare gli stili predefiniti nella mappa?

Sì, è possibile cambiare sia il tipo di mappa utilizzato per visualizzare i dati (ad esempio, le mappe a colori o le mappe con le dimensioni) sia le caratteristiche di stile di tali mappe, ad esempio la trasparenza dei layer, i colori dei simboli e lo spessore delle linee. Per cambiare lo stile della mappa, passare con il puntatore del mouse sopra il layer nel riquadro Contenuti e fare clic sul pulsante Cambia stile Cambia stile. È possibile scegliere un tipo di mappa diverso (con il pulsante Seleziona) o cambiare lo stile della mappa corrente (con il pulsante Opzioni).

Quando si utilizza l'opzione Cambia stile, perché non vengono visualizzate le stesse scelte ogni volta?

Le scelte sono determinate dalla natura dei dati in corso di mapping. Ad esempio, se il Map Layer è composto da feature puntuali, lineari o areali, sono disponibili scelte di stile diverse. Viene anche considerato il tipo di dati associati ai punti, alle linee e alle aree. Ad esempio, una feature puntuale può contenere solo coordinate geografiche (posizione), informazioni sulle categorie (come le specie arboree) o informazioni numeriche (come la temperatura dell'aria). Non tutti i tipi di mappa possono essere utilizzati per tutti i tipi di dati. Grazie alla distinzione di questi dati del Map Layer, ArcGIS Online può offrire le scelte di mapping migliori.

Qual è l'origine dei simboli Disastri, Infrastruttura generale e Danno?

I simboli per Disastri, Infrastruttura generale e Danno includono le icone dell'Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari. Origine: OCHA.

Quali tipi di layer è possibile aggiungere a una mappa?

Per l'elenco completo, vedere Quali layer è possibile aggiungere?.

Qual è il sistema di coordinate delle mappe web in Map Viewer e Map Viewer Classic, e posso modificarlo?

In Map Viewer (precedentemente noto come Map Viewer Beta) e Map Viewer Classic (precedentemente noto come Map Viewer) tutti i layer nella mappa web ereditano il sistema di coordinate della basemap. Web Mercator è il sistema di coordinate delle mappe di base predefinite nella galleria di mappe di base. Se si vuole utilizzare un sistema di coordinate diverso da Web Mercator per la propria mappa web, è possibile aggiungere il proprio layer come mappa di base direttamente alla mappa, per creare una mappa di base personalizzata.

In alternativa, un amministratore può configurare l'organizzazione dell'utente per utilizzare una galleria di mappe di base personalizzate con le mappe di base in un sistema di coordinate diverso da Web Mercator. Map Viewer Classic è raccomandato per le organizzazioni che hanno gallerie di basemap personalizzate con basemap in più di un sistema di coordinate.

Qual è la differenza tra feature memorizzate nella mappa e feature memorizzate in un Feature Service layer ArcGIS Server?

Le feature archiviate nella mappa provengono dalla creazione di un layer note mappa o da un file caricato e possono essere modificate solo dall'autore della mappa. Note mappa sono utili per fornire ulteriori informazioni associate a una determinata posizione. È possibile includere un popup con immagini, foto e collegamenti a video e altri siti rilevanti. Le feature dei Feature Service layer sono gestite da ArcGIS Server e sono archiviate nel layer che costituisce la mappa. Se il servizio è configurato per autorizzare le modifiche, le feature possono essere modificate da chiunque possa visualizzare la mappa. Questo metodo si rivela utile quando si desidera l'input delle community e di tutti gli utenti del Web e la mappa deve riflettere tutte le modifiche apportate. Ad esempio, è possibile includere un Feature Service layer in una mappa per consentire ai cittadini di segnalare danni a proprietà privata, strade bloccate, scritte sui muri di edifici e così via.

Qual è il metodo migliore per aggiungere feature a una mappa?

Si raccomanda di pubblicare i dati come layer feature hosted e aggiungerlo alla mappa.

Come si salva un singolo Feature Layer come elemento?

Per salvare un singolo Feature Layer da un Feature Layer multilayer, attenersi alla procedura seguente:

  1. Aprire la pagina dell'elemento del Feature Layer multilayer e accedere alla scheda Visualizzazione.
  2. Scegliere il layer che si desidera salvare dal menu a discesa Layer.
  3. Fare clic su Salva come nuovo layer per salvare una copia del layer come un nuovo elemento in I miei contenuti.
  4. Immettere un titolo, i tag e un riepilogo e, facoltativamente, scegliere una cartella diversa in cui salvare il layer.
  5. Selezionare questa opzione per creare il nuovo elemento con Solo il layer corrente e fare clic su Salva.

È possibile aggiungere i layer di analisi ArcGIS Living Atlas a un gruppo che contiene i layer di analisi personali?

Sì. Per aggiungere un layer di analisi ArcGIS Living Atlas al gruppo, attenersi alla procedura seguente:

  1. Cercare il gruppo Living Atlas Analysis Layers.
  2. Deselezionare l'opzione Cerca solo in <nome dell'organizzazione>.
  3. Aprire il gruppo Living Atlas Analysis Layers e trovare il layer che si desidera aggiungere.
  4. Aprire la pagina dell'elemento del layer, fare clic su Condividi e selezionare la casella accanto al gruppo con cui si desidera condividere il layer.

Come si fa a sapere se una mappa è abilitata per le variazioni temporali?

Se nella parte inferiore di una mappa è disponibile un cursore temporale, quella mappa comprende uno o più layer temporali. È possibile eseguire l'animazione per vedere come le informazioni cambiano nel corso del tempo.

Qual è la differenza tra i comandi Salva e Salva con nome?

Il comando Salva consente di aggiornare una mappa esistente di cui si è proprietari. Il comando Salva con nome consente di creare una copia della mappa e nella finestra originale Salva mappa visualizzata è possibile aggiornare il titolo, i tag e così via. È possibile salvare una copia delle mappe di cui non si è proprietari; non è possibile aggiornare una mappa esistente di cui non si è proprietari.

Scene

Che cos'è una scena?

Una scena è una rappresentazione 3D di una raccolta di layer, stili e configurazioni che consentono agli utenti di condividere con altre persone, attraverso Internet, contenuto geospaziale. È possibile creare scene 3D tramite ArcGIS Pro o Scene Viewer in ArcGIS Online.

Cos'è Scene Viewer?

Scene Viewer è un’app integrata nel sito Web di ArcGIS Online per creare scene 3D e interagire con le scene stesse. Scene Viewer funziona nei browser Web desktop che supportano WebGL, una tecnologia Web standard integrata nella maggior parte dei browser moderni per il rendering di grafica 3D.

Come si apre una scena?

È possibile visualizzare scene in ArcGIS Online con Scene Viewer oppure eseguire l'accesso e creare scene. È inoltre possibile aprire scene in ArcGIS Pro.

Come si crea una scena?

È possibile eseguire l'accesso ad ArcGIS Online per creare una scena con Scene Viewer, oppure utilizzare ArcGIS Pro per creare e condividere una scena.

Qual è la differenza tra una scena e una mappa?

Le scene sono simili alle mappe in quanto rappresentano una combinazione di Data Layer che è possibile visualizzare in un browser. Simile alle mappe, le scene possono essere utilizzate nelle applicazioni per fornire agli utenti strumenti per interagire con i livelli nella scena. Differiscono invece dalle mappe perché visualizzano dati in un ambiente 3D e consentono la navigazione in qualsiasi direzione.

Qual è la differenza tra una scena e un layer di scena?

Un layer di scena rappresenta dati geospaziali di grandi dimensioni in 3D a cui è possibile assegnare lo stile per visualizzare feature fotorealistiche. Si aggiunge un layer di scena alle scene per permettere agli utenti di visualizzare, analizzare, misurare e interrogare gli oggetti 3D nel layer di scena.

È necessario ArcGIS Pro per creare una scena?

No. È possibile creare scene combinando i layer condivisi con l'utente in ArcGIS Online utilizzando Scene Viewer.

Come si può utilizzare Scene Viewer con i dati 2D?

I dati 2D possono essere visualizzati in un ambiente 3D per poterli comprendere al meglio. Ad esempio, è possibile creare simboli 3D dai simboli 2D applicando una dimensione e un'altezza. È possibile effettuare lo zoom avanti e indietro e ruotare la superficie per vedere i dati da angolazioni diverse. Inoltre, è possibile aggiungere elevazione per sovrapporre i layer 2D in modo da poterli visualizzare più facilmente in ciascun layer.

Qual è la differenza tra Scene Viewer e CityEngine Web Viewer?

Scene Viewer e CityEngine Web Viewer sono due applicazioni diverse disponibili in ArcGIS Online, ciascuna delle quali ha funzionalità e scopi univoci.

In Scene Viewer, è possibile effettuare quanto segue:

  • Visualizzare scene create da Scene Viewer o ArcGIS Pro. Scene Viewer non supporta le scene Web di CityEngine.
  • Modificare scene: ad esempio, è possibile aggiungere e rimuovere layer, modificare simbologia o acquisire diapositive.
  • Visualizzare una raccolta di layer del portale, ad esempio Scene Layer, Feature Layer, Image Layer o Tile Layer.
  • Visualizzare scene di cui è stato eseguito il rendering nell'estensione mondo con mappe di base in una vista globe sferica (scena globale) o una vista planare (scena locale).
  • Spostarsi tra le scene in cui caricamento dati e rendering della grafica dell'immagine vengono eseguiti progressivamente.

In CityEngine Web Viewer, è possibile effettuare quanto segue:

  • Visualizzare CityEnginescene Web di statiche (.3ws) esportate da CityEngine o ArcScene. CityEngine Web Viewer non supporta le scene.
  • Visualizzare scene Web di CityEngine di cui viene eseguito il rendering in una piccola estensione locale con un sistema di coordinate cartesiano.
  • Commentare e confrontare scenari, ad esempio, è possibile utilizzare lo strumento Scorrimento con dito per visualizzare le differenze tra due scenari.
  • CityEngine Web Viewer carica scene Web di CityEngine e come un download iniziale all'apertura e non carica dati di streaming successivamente.
  • CityEngine Web Viewer è uno strumento di visualizzazione e non supporta la creazione, ad esempio l'aggiunta di mappe di base, la modifica della simbologia o la configurazione di layer.

È possibile condividere la geometria 3D nei Feature Layer?

Sì. È possibile condividere punti, linee e poligoni 3D.

È possibile condividere propri modelli di terreno nelle scene?

Sì. È possibile condividere terreni personalizzati tramite ArcGIS Server. Utilizzare ArcGIS Desktop 10.3 o versioni successive per creare un Elevation Image Service memorizzato nella cache e condividere il servizio tramite ArcGIS Server. È anche possibile utilizzare ArcGIS Pro per creare un pacchetto tile dai dati di elevazione per creare un Elevation Layer in hosting in ArcGIS Online.. È quindi possibile aggiungere questi servizi e layer di elevazione alla scena.

App

È possibile continuare a utilizzare modelli di ArcGIS Configurable Apps estesi e maturi?

Sì, è possibile continuare a utilizzare modelli di Configurable Apps estesi e maturi. Con modelli estesi, Esri aggiorna il codice quando vengono rilevati problemi critici. Tuttavia, i modelli estesi non sono più disponibili nella galleria predefinita di Esri ed Esri non certifica che funzioneranno con le nuove versioni di browser o sistemi operativi. I modelli maturi non sono neanche disponibili nella galleria Esri predefinita e non sono certificati per funzionare con nuove versioni di browser e sistemi operativi. Inoltre, Esri non mantiene più il codice per i modelli di applicazione maturi. Tuttavia, le applicazioni esistenti create con un modello maturo continueranno a funzionare e il codice sorgente può essere scaricato e tenuto in hosting sul server Web. Per ulteriori informazioni sui cicli di vita dei prodotti, consultare Criterio per il supporto del ciclo di vita dei prodotti Esri.

Contenuto

Quanto spazio di archiviazione è disponibile?

Non sono previsti limiti sulla quantità di archiviazione disponibile per un'organizzazione. Gli amministratori possono visualizzare report dettagliati sull'archiviazione di tile, feature e file dell'organizzazione dalla scheda Organizzazione.

Un account pubblico dispone di 2 GB di spazio di archiviazione complessivo.

Nota:

La memorizzazione di feature e file consuma crediti. Per ulteriori informazioni sui crediti in ArcGIS Online, consultare Comprendere l'utilizzo dei crediti.

Qual è la dimensione massima del file che è possibile caricare?

È possibile caricare file fino a 500 GB in I miei contenuti mediante un browser Web.

Suggerimento:

Per pubblicare pacchetti tile di grandi dimensioni, è consigliabile utilizzare lo strumento di geoprocessing Condividi pacchetto, che può sfruttare una maggiore potenza di elaborazione.

Cosa è possibile condividere?

È possibile condividere tipi supportati di mappe, app, layer, strumenti e file.

Qual è il metodo migliore per condividere il contenuto ArcGIS Desktop?

Dipende.

Per condividere dati quali shapefile, Feature Class ed altre origini di dati utilizzate nelle mappe, è possibile condividere un layer package. Un Layer Package comprende i dati contenuti nel pacchetto, quindi è un insieme di dati indipendente, e può essere aperto da altri utenti ArcGIS. Gli altri utenti sono in grado di scaricare il file e lavorare con i dati in ArcGIS Desktop.

Invece per condividere i dati geospaziali che si desidera pubblicare in una mappa, è possibile pubblicare un Map Service tramite ArcGIS Server. Se si condivide un riferimento al Map Service tramite il sito Web, tale riferimento diventa immediatamente disponibile per essere utilizzato da altri utenti nelle proprie mappe e app. Ogni servizio registrato viene visualizzato come mappa indipendente e gli altri utenti possono trovarlo, aprirlo e utilizzarlo come layer delle proprie mappe.

Se il file fa riferimento a servizi basati su server accessibili tramite Web agli utenti con cui si condivide il file, è possibile condividere solo il file documento di mappa (.mxd), il file di layer (.lyr) e così via. Occorre tenere presente che quando si carica uno di questi file di ArcGIS Desktop, viene caricato solo il file. Se la mappa, il globe layer o il layer fa riferimento a dati locali presenti nel computer o nella rete enterprise, tali dati non vengono caricati e la mappa potrebbe risultare incompleta se visualizzata in un'app ArcGIS.

Se si desidera condividere il lavoro con il pubblico più ampio, considerare di creare una mappa in Map Viewer (precedentemente conosciuto come Map Viewer Beta) o Map Viewer Classic (precedentemente conosciuto come Map Viewer). Queste mappe sono visualizzabili in browser Web, dispositivi mobili e map viewer desktop.

È possibile condividere l'URL di una mappa o un'app?

Sì. Gli elementi del contenuto, i risultati delle ricerche e i gruppi sono accessibili direttamente tramite URL. Ad esempio, l'URL https://www.arcgis.com/home/item.html?id=10df2279f9684e4a9f6a7f08febac2a9 consente di visualizzare la pagina del Map Service delle immagini satellitari mondiali pubblicato da Esri. Tutti possono visitare l'URL di un elemento o gruppo pubblico, anche gli utenti che non hanno effettuato l'accesso ad ArcGIS Online.

È possibile trovare gli elementi aggiunti ad ArcGIS Online tramite i motori di ricerca comuni?

Sì. Gli elementi caricati e condivisi come pubblici sono automaticamente indicizzati dai motori di ricerca comuni e possono essere individuati tramite i normali metodi di ricerca. Se si utilizza il sito Web, è possibile utilizzare la funzionalità di ricerca del sito per trovare gli elementi.

Cosa succede se cancello l'elemento di origine impiegato per pubblicare un layer hosted?

Cancellando l'elemento di origine impiegato per pubblicare un layer hosted, il layer continuerà ad essere disegnato come previsto. Tuttavia, è possibile che alcune funzionalità che richiedono l'accesso ai dati di origine non funzionino più normalmente. La funzionalità specifica può variare da un layer all'altro. Le funzionalità interessate includono:

  • Cancellando un file di definizione servizio, è possibile che l'opzione Sovrascrivi un servizio esistente in ArcMap non funzioni più come previsto.
  • Se si elimina uno shapefile di origine, il geodatabase di file, file CSV o file Microsoft Excel da Contenuto, l'opzione Sovrascrivi sulla pagina elemento del layer feautre hosted non sarà più
  • Eliminando un Tile Package (.tpk o .tpkx), il Tile Layer hosted pubblicato da tale pacchetto non potrà più essere acquisito offline.

Quando l'elemento origine usato per pubblicare un layer hosted è un altro layer hosted, il layer hosted usato come elemento origine non può essere eliminato fino anche tutti i layer hosted da esso pubblicati vengono eliminati.

Come posso aggiornare i dati nel mio hosted feature layer?

Se si abilita la modifica su un layer feature hosted, è possibile modificare le feature e la loro visualizzazione in Map Viewer (precedentemente conosciuta come Map Viewer Beta) o Map Viewer Classic (precedentemente conosciuta come Map Viewer). Se si salva il layer in una mappa web e si utilizza la mappa in un'applicazione, è possibile modificare le feature nell'hosted feature layer tramite l'applicazione.

Per aggiornare i dati degli hosted feature layer pubblicati da un file geodatabase, shapefile, GeoJSON, un file CSV o un file Microsoft Excel contenente le informazioni su latitudine e longitudine, sostituire i dati esistenti con quelli provenienti da un file aggiornato utilizzando l'opzione Sovrascrivi disponibile nella pagina dell'elemento dell'hosted feature layer.

Se si pubblica l'hosted feature layer da ArcMap o ArcGIS Pro, sovrascrivere il servizio dalla stessa mappa nella stessa applicazione.

Qual è la differenza tra una Web Map e un'app Web nel contesto del sito Web?

Una mappa è una rappresentazione interattiva di informazioni geografiche, ad esempio, immagini satellitari di strade, abitazioni ed aree non popolate della provincia di Roma. È possibile visualizzare la mappa in un browser, un dispositivo mobile o un'app desktop e utilizzare strumenti per cambiarne l'estensione, trovare luoghi e vedere i dettagli di una posizione specifica. Per creare la propria mappa, è sufficiente definire un'area di interesse, scegliere una mappa di base ed aggiungere i layer. È possibile salvare le mappe e condividerle con tutti o con i gruppi di cui si è membri.

Un'app web viene eseguita in un browser e combina mappe, dati e strumenti per un uso specifico, come nel caso di un'app per seggi elettorali. Può essere semplice, come una mappa incorporata in un blog, oppure complessa come un'app di navigazione GPS o un dashboard operativo. Le app possono essere basate su modelli standard, che sono configurati utilizzando mappe e altre proprietà e sviluppati con API ArcGIS. In generale, le app vengono create da informazioni incluse nelle mappe, cui vengono aggiunte impostazioni di configurazione e personalizzazione specifiche. Le app possono essere gestite nell'ambito del contenuto del sistema oppure gestite in modo indipendente e registrate nel sistema.

Quando la mia organizzazione modifica la galleria delle basemap, cosa succede alle basemap presenti nelle mie mappe e scene?

Per impostazione predefinita, le mappe e le scene esistenti continuano a utilizzare le proprie basemap. Per aggiornare la basemap, aprire la mappa o la scena, scegliere una nuova basemap e salvare la mappa o la scena.

Come posso controllare il modo in cui gli hosted feature layer vengono riproiettati quando sono visualizzati su mappe di base ArcGIS Online?

Quando si aggiungono layer ad app ArcGIS come Map Viewer (precedentemente conosciuto come Map Viewer Beta), Map Viewer Classic (precedentemente conosciuto come Map Viewer), Scene Viewer e ArcGIS Pro le app eseguono una proiezione in volo dei layer in modo che i dati si allineano con la basemap. ArcGIS sceglie la trasformazione predefinita appropriata alla proiezione al volo, basata sul sistema di coordinate della mappa di base. A volte, la scelta predefinita non è tanto precisa quanto si vorrebbe, dando l'impressione che le feature siano spostate leggermente su un lato. Oppure, tale scelta può non corrispondere con la trasformazione in uso come parte delle procedure GIS consigliate della propria organizzazione.

Quando si pubblica un layer feature hosted da ArcGIS Pro e si conoscono persone che useranno il layer feature hosted nelle mappe che contengono le basemap ArcGIS Online, è possibile eseguire una delle operazioni seguenti:

  • Opzione 1: mantenere la proiezione dei propri dati, ma definire una trasformazione geografica che può essere utilizzata da ArcGIS Online durante l'esecuzione di proiezioni al volo sull'hosted feature layer.

    Con questa opzione, i dati sorgente e i dati del Feature Layer hosted rimarranno nella stessa proiezione. Definire quale trasformazione geografica si dovrà utilizzare quando è necessaria una proiezione al volo.

    I passaggi seguenti riassumono come mantenere la proiezione originale dei dati e definire una trasformazione geografica per controllare la proiezione del layer, quando viene visualizzato su una mappa di base ArcGIS Online.

    1. In ArcGIS Pro, aprire la mappa che si desidera pubblicare come layer feature hosted.
    2. Aprire le proprietà dell'intervallo di dati della mappa e impostare il sistema di coordinate per l'intervallo di dati da far corrispondere al sistema di coordinate dei dati sorgente nella propria mappa e applicare le proprie modifiche. Per maggiori informazioni, vedere specificare un sistema di coordinate.
    3. Definire una trasformazione geografica. Questo comprende la definizione di ciò che verrà proiettato dalla trasformazione e della proiezione utilizzata per eseguire la trasformazione. Scegliere di proiettare su WGS 1984.

    Una volta pubblicato, l'hosted feature layer archivia la trasformazione geografica impostata e la utilizza quando riproietta il layer da visualizzare su una ArcGIS Onlinemappa di base .

    Nota:

    Se ArcGIS Online non supporta la trasformazione definita per il layer, utilizzerà la trasformazione predefinita o non riuscirà a eseguire la proiezione. ArcGIS Online supporta le trasformazioni installate per impostazione predefinita in ArcGIS Pro.

  • Opzione 2: configurare la mappa così che i dati della feature class siano proiettati nel WGS 1984 Web Mercator (Auxiliary Sphere), quando vengono copiati su ArcGIS Online.

    Con questa opzione, i dati dell'hosted feature layer vengono archiviati in ArcGIS Online con lo stesso sistema di coordinate delle ArcGIS Onlinemappe di base ; perciò, non sarà necessaria nessuna proiezione al volo durante una visualizzazione su queste mappe di base.Tuttavia, questo significa che i dati del feature layer hosted e i dati sorgente si trovano ora in proiezioni separate.

    I passaggi seguenti riassumono come configurare la mappa affinché il processo di pubblicazione proietti i dati del Feature Layer hosted, così che siano archiviati nel WSG 1984 Web Mercator (Auxiliary Sphere):

    1. In ArcGIS Pro, aprire la mappa che si desidera pubblicare come layer feature hosted.
    2. Impostare il sistema di coordinate del frame di dati su WGS 1984 Web Mercator (Auxiliary Sphere). Questa è la proiezione in cui verranno archiviati i dati del Feature Layer hosted. Per maggiori informazioni, vedere Specificare un sistema di coordinate.
    3. Definire una trasformazione geografica. Scegliere la proiezione usata dai dati di origine nella mappa.

    Dopo la pubblicazione, i dati copiati su ArcGIS Online vengono archiviati nel WGS 1984 Web Mercator (Auxiliary Sphere).

Quando si cercano delle posizioni, si ottengono troppi risultati al di fuori dell'area di interesse. Come si può eseguire una ricerca geografica più precisa?

Per impostazione predefinita, ArcGIS Online utilizza ArcGIS World Geocoding Service per trovare le posizioni. Se la propria organizzazione fosse interessata all'ottimizzazione dei risultati di ricerca per quanto riguarda gli indirizzi e i luoghi di interesse, i membri con i privilegi di creazione dei contenuti possono creare una nuova visualizzazione di ArcGIS World Geocoding Service, per cercare solo dei tipi di posizione specifici, all'interno di una data area di interesse. Ad esempio, è possibile creare una visualizzazione del locator per limitare i risultati di ricerca ad aree specifiche o per imporre uno specifico livello di precisione quando i membri eseguono una geocodifica batch degli indirizzi. Una volta creata una vista locator, condividerla con il pubblico (tutti) e chiedere all'amministratore di configurare l'organizzazione per includere la vista locator come un'opzione per eseguire le ricerche.

In alternativa, se i membri dell'organizzazione hanno bisogno di cercare le località utilizzando i propri dati, gli amministratori possono configurare l'organizzazione affinché usi i locator degli utenti su ArcGIS Server. Un'azienda petrolifera può ad esempio aggiungere localizzatori per cercare i pozzi di petrolio.

È necessario ArcGIS Pro creare un layer scena?

Tutti i layer scena iniziano in ArcGIS Pro. È possibile pubblicare un layer di scena direttamente da ArcGIS Pro a ArcGIS Online, o è possibile creare un pacchetto layer di scena (SLPK), caricarlo su ArcGIS Online e pubblicare. Se qualcun altro, come un contraente o membro dello staff in un altro dipartimento, fornisce un SLPK, è possibile caricarlo su ArcGIS Online e pubblicare. In questo scenario, la persona che crea il SLPK necessita di un'installazione di ArcGIS Pro, ma non ha bisogno di ArcGIS Pro di pubblicare il layer di scena dal SLPK.

Contenuto in primo piano Esri

Cos'è ArcGIS Living Atlas of the World?

ArcGIS Living Atlas of the World è una raccolta in continua evoluzione di informazioni geografiche globali autorevoli e pronte all'uso da Esri e altri collaboratori e curatori. Include immagini, mappe di base, dati demografici e sullo stile di vita, paesaggio, confini e luoghi, trasporti, osservazioni terrestri, sistemi urbani, oceani e mappe storiche che possono essere combinati con i propri dati per creare mappe, scene e app ed eseguire analisi.

Che cos'è il contenuto per abbonati?

Il contenuto per abbonati è una raccolta di Map Layer pronti all'uso, di strumenti di analisi e servizi pubblicati da Esri che, per l'accesso, richiedono un account aziendale con abbonamento . Sono inclusi layer di Esri, quali immagini NAIP, layer di analisi del paesaggio e mappe storiche. Il contenuto per abbonati viene fornito come parte dell'abbonamento dell'organizzazione e non utilizza crediti.

Che cos'è il contenuto premium?

Il contenuto premium è una raccolta di Map Layer pronti all'uso, strumenti analitici, app e servizi pubblicati da Esri che richiede un account dell'organizzazione per l'accesso e che consuma crediti. Sono inclusi i layer forniti da Esri, come le mappe demografiche, nonché strumenti di geocodifica, la funzionalità di GeoEnrichment, Network Analysis e Spatial Analysis. Qualsiasi membro può ricevere privilegi per utilizzare dati demografici, geocodifica e Network Analysis. I privilegi per l’uso del geoenrichment e dell’analisi spaziale sono disponibili soltanto per i membri a cui sono stati assegnati determinati tipi di utente.. Le informazioni sull'accesso e sui crediti sono riportate nella descrizione della pagina dell'elemento per ciascun elemento. Le app premium, anche chiamate app concesse in licenza, richiedono un acquisto aggiuntivo e devono essere concesse in licenza ai membri da un amministratore. Il contenuto premium è un tipo di contenuto per abbonati.

In quali lingue sono disponibili le basemap vettoriali di Esri?

EsriLe mappe vettoriali sono disponibili nelle seguenti lingue: Arabo, cinese (Hong Kong), cinese (semplificato), cinese (Taiwan), ceco, danese, olandese, inglese, estone, finlandese, francese, tedesco, greco, ebraico, italiano, giapponese, coreano, lettone, lituano, norvegese, polacco, portoghese (Brasile), portoghese (Portogallo), rumeno, russo, spagnolo, svedese, thai, turco, ucraino e vietnamita.

Nota:

Per specificare una di queste lingue per la propria organizzazione, aggiornare la regione e le impostazioni della lingua dell'organizzazione e assicurarsi che l'organizzazione sia configurata per l'uso delle basemap vettoriali di Esri come galleria di basemap predefinita.

La mia mappa contiene layer che richiedono un abbonamento. Come posso condividerla pubblicamente?

Per condividere una mappa che contiene contenuti per abbonati o contenuti premium con il pubblico, è possibile creare un'app basata sulla mappa e configurarla per consentire l'accesso ai contenuti tramite l'abbonamento all'organizzazione. (L'abbonamento comporterà dei costi di crediti.)

Che cosa sono gli hexbin?

Gli hexbin sono una mesh di esagoni connessi utilizzati in genere per l'aggregazione e il riepilogo di dati spaziali. Ad esempio, in questa mappa dei tornado, gli hexbin vengono utilizzati per visualizzare la connessione tra zone colpite da tornado e lesioni e decessi. Per ulteriori informazioni, vedere i post di blog sulla mappatura tematica con esagoni e sull'utilizzo di tecniche di binning. Valutare anche l'opportunità di cercare immagini hexbin in motori di ricerca comuni per vedere esempi di esagoni connessi.

Come posso sapere se sono disponibili foto aeree per una posizione specifica?

Utilizzando la mappa Immagini con metadati con lo zoom impostato su una scala elevata (in genere fino a 1:50.000), è possibile ottenere informazioni sulla risoluzione, la data di raccolta e la fonte delle immagini. Aprire la mappa in Map Viewer (precedentemente conosciuto come Map Viewer Beta), Map Viewer Classic (precedentemente conosciuto come Map Viewer), o ArcGIS Desktop. Per ottenere informazioni sulle immagini aeree, impostare lo zoom su una scala elevata. In Map Viewer o Map Viewer Classic, cliccare la mappa per vedere un pop-up con le informazioni. In ArcGIS Desktop, fare clic su Identifica, quindi fare clic sulla mappa per visualizzare un popup contenente le informazioni.

Bing Maps

È possibile utilizzare Bing Maps con ArcGIS?

Sì. I prodotti ArcGIS sono predisposti per Bing Maps. Per usare Bing Maps, è prima necessario contattare Microsoft per ottenere una chiave Bing Maps. Quando si dispone della chiave, inserirla nel prodotto o applicazione in uso. Dopo l'immissione della chiave Bing Maps, il prodotto o l'applicazione ArcGIS in uso sarà in grado di accedere a Bing Maps. Per eventuali domande sull'uso di Bing Maps con ArcGIS, contattare il proprio account manager o l'ufficio Esri locale.

Come è possibile contattare Microsoft per ottenere informazioni sui prezzi?

Inviare un'e-mail a bing4esri@microsoft.com. Microsoftha configurato questo indirizzo e-mail appositamente per i Esriclienti . L'utente verrà contattato da un rappresentante dell'account Microsoft. Microsoft fornisce prezzi che variano a seconda del tipo e della frequenza di utilizzo. Le seguenti informazioni aiutano nella valutazione:

  • Numero di utenti di ArcGIS Desktop dell'organizzazione che intendono utilizzare Bing Maps. (Nota: Microsoft basa la gestione delle licenze degli utenti noti sul numero effettivo di utenti e non concede licenze di tipo simultaneo.)
  • Un riepilogo di app basate sul Web utilizzate per fini interni.
  • Un riepilogo di eventuali app pubbliche basate sul Web. Una descrizione di ogni app e una stima dei visitatori quotidiani contribuiscono a semplificare la valutazione.
  • Il numero dei dispositivi mobili che potrebbero accedere a Bing Maps.

L'uso di Bing Maps è a pagamento?

Potrebbe essere prevista una quota in base ai livelli di utilizzo e ai casi di utilizzo.

Come si aggiunge una chiave Bing Maps ad ArcGIS Desktop?

Come si aggiunge una chiave Bing Maps a un'app Web personale?

È necessario cercare nel codice la chiave Bing Maps attualmente in uso e sostituirla con quella ottenuta da Microsoft.

Come si aggiunge una chiave Bing Maps all’organizzazione ArcGIS Online?

Un amministratore dell'organizzazione deve configurare la mappa con la chiave Bing Maps. Una volta che Map Viewer Classic (precedentemente conosciuto come Map Viewer) è configurato per Bing Maps, è possibile aggiungere le basemap Bing alle mappe.

È possibile usare Bing Maps offline?

No. Bing Maps non è supportato per l'uso offline.

Quali mappe è possibile utilizzare, oltre a quelle di Bing Maps?

ArcGIS Online include numerose mappe che possono essere utilizzate gratuitamente:

  • La mappa World Imagery viene aggiornata di frequente e fornisce immagini satellitari con risoluzione di un metro, o superiore, per molte parti del mondo.
  • Imagery with Labels and Transportation è la mappa di base World Imagery con layer per etichette e strade. Se si dispone di strade ed etichette proprie, è possibile disattivare questi layer.
  • ArcGIS Online consente di accedere a molte basemap differenti, che è possibile utilizzare nei propri progetti. Le mappe World Street Map, World Topographic Map, Light Gray Canvas Map e National Geographic World Map forniscono una vasta gamma di opzioni cartografiche per soddisfare le esigenze degli utenti.

Per i contenuti più aggiornati, visitare il blog di ArcGIS.

Risorse per sviluppatori

Quali ambienti sono disponibili per la creazione di app personalizzate?

È possibile utilizzare ArcGIS API for JavaScript, ArcGIS Runtime SDK, ArcGIS Configurable Apps, e i generatori di applicazioni per creare applicazioni di mappatura interattive e accattivanti. Per ulteriori informazioni, consultare ArcGIS per sviluppatori.

È necessario un account per utilizzare ArcGIS API for JavaScript e ArcGIS Runtime SDK?

Sì. Accedere a ArcGIS for Developers con il proprio account dell'organizzazione ArcGIS per accedere a ArcGIS API for JavaScript e ArcGIS Runtime SDK. Per utilizzare queste risorse solo a scopo di sviluppo e di test, è possibile registrarsi per un account gratuito all'indirizzo developers.arcgis.com. Prima che le applicazioni entrino in produzione, è necessario passare dall'account gratuito a un piano a pagamento.

Condivisione

Come si concede ai colleghi l'autorizzazione a modificare il contenuto condiviso con loro?

È possibile consentire altre persone nell'organizzazione o organizzazioni partner di aggiornare le mappe, app, layer e file, così come i dettagli dell'elemento, condividendo gli elemento con un gruppo condiviso di aggiornamento. Quando si condividono elementi con un gruppo con aggiornamenti condivisi, si consente ai membri del gruppo di aggiornare qualsiasi elemento condiviso con il gruppo. Ciò include la modifica dei dettagli di un elemento o la modifica dei contenuti.

Consentendo ai membri di aggiornare il contenuto condiviso è utile in molti scenari. Ad esempio, ciò consente a un team di lavoratori turnisti di condividere in modo semplice la responsabilità dell'aggiornamento di una mappa Web critica, aggiungendo o rimuovendo layer, cambiando simboli, aggiornando la descrizione della mappa e così via.

Per consentire ad altri di aggiornare gli elementi condivisi, effettuare quanto segue:

  1. Creare un gruppo con aggiornamenti condivisi attenendosi alla seguente procedura:
    1. Assicurarsi di disporre dei privilegi per creare gruppi con funzionalità di aggiornamento.
    2. Creare un gruppo. Per la destinazione del gruppo, attivare il pulsante di attivazione Aggiornamento condiviso.
      Nota:

      Questa opzione è disponibile solo durante la creazione di gruppi e quando l'appartenenza al gruppo è aperta soltanto agli utenti che vengono invitati o che fanno richiesta e vengono autorizzati a iscriversi.

    3. Aggiungere se stessi e i colleghi a coloro che desiderano collaborare con il gruppo.
      Nota:

      È possibile solamente inviare i membri che hanno i privilegi per creare, aggiornare ed eliminare contenuto.

  2. Condividere gli elementi con il gruppo.

    Pur rimanendo proprietari degli elementi, gli altri membri del gruppo possono aggiornarli, inclusa la modifica dei dettagli dell'elemento o l'aggiornamento del contenuto.

Nota:

Solo il proprietario (o amministratore) di un elemento può effettuare le seguenti azioni sull'elemento (non tutte le azioni sono applicabili a tutti i tipi di elemento): eliminare, condividere, spostare, modificare il proprietario, modificare la protezione contro l'eliminazione, pubblicare, registrare un'app, sovrascrivere dati in feature layer hosted e gestire tile in layer tile hosted.

Come si condividono i propri dati con un membro di un'altra organizzazione?

È possibile condividere contenuto con i membri di un'altra organizzazione immettendo una collaborazione di partner con quella organizzazione. Una volta in una collaborazione in coppia, puoi invitare i membri designati di quell'organizzazione ai gruppi, compresi i gruppi di aggiornamento condivisi, e condividere i tuoi articoli con loro.

Per condividere contenuto con i membri di un'altra organizzazione senza stabilire una collaborazione di partner, è possibile farlo invitandoli a un gruppo a cui si appartiene o possedere e condividere gli elementi con il gruppo. È possibile invitare un utente nel gruppo solo se sono soddisfatte le seguenti condizioni:

  • La persona che si sta invitando ha un account ArcGIS Online.
  • La persona che si sta invitando ha privilegi per unirsi ai gruppi.
  • La persona che si sta invitando ha lo stesso tipo di account del proprio. Ad esempio, se si dispone di un account dell'organizzazione, è possibile invitare solo persone con account aziendali a iscriversi al gruppo.
  • Il gruppo non è un gruppo con aggiornamenti condivisi.
    Suggerimento:

    Quando si invita un membro da un'altra organizzazione al gruppo senza prima aver stabilito una collaborazione di partnership, solamente coloro che hanno impostato i profili per essere visibili al pubblico verranno trovati in una ricerca. Tuttavia, è ancora possibile invitare utenti che non hanno impostato i loro profili su pubblico se si inserisce il nome utente esatto.

L'organizzazione può anche condividere contenuto con altre organizzazioni configurando una collaborazione distribuita. Le organizzazioni ArcGIS Online possono partecipare in collaborazioni con portali ArcGIS Enterprise 10.5.1 e versioni successive per replicare elementi e dati in ambito Enterprise.

Qual è il modo migliore per offrire ad alcuni membri dell'organizzazione la possibilità di modificare un Feature Layer hosted visibile pubblicamente senza abilitare la modifica sul layer per tutti?

Il modo consigliato per gestire le autorizzazioni di modifica su Feature Layer hosted di cui si è proprietari è di utilizzare viste del Feature Layer.

Amministrazione

Cos'è un'organizzazione verificata?

Le organizzazioni verificate sono quelle che hanno richiesto a Esri di convalidare la loro identità. Le organizzazioni verificate da Esri possono designare come autorevoli gli elementi che condividono con il pubblico. Designare elementi pubblici come autorevoli consente l'individuazione di contenuto affidabile e aggiornato da parte di individui terzi all'interno e all'esterno dell'organizzazione. Questi elementi sono supportati anche nei risultati di ricerca e vengono restituiti quando si applica il filtro Stato autorevole. Quando gli elementi pubblici sono designati come autorevoli, vengono identificati con un simbolo autorevole e il nome dell'organizzazione come proprietario dell'elemento. (Il link del proprietario dell'elemento visualizza una finestra popup con informazioni sull'organizzazione e si collega alla relativa galleria e alle home page.)

Nota:

Non è possibile verificare i seguenti tipi di organizzazione:

  • Uso personale
  • Prove
  • Valutazioni
  • Account Developer

In quanto amministratore dell'organizzazione, è necessario attenersi alla seguente procedura per far verificare la propria organizzazione:

  1. Verificare che il nome dell'organizzazione sia identico al nome del cliente. Se differiscono, l'organizzazione non può essere verificata.
  2. Verificare che l'accesso anonimo sia abilitato per l'organizzazione. Se l'organizzazione è privata, non può essere verificata da Esri.
  3. Presentare una richiesta per diventare un'organizzazione verificata. Si invierà un'e-mail al Servizio clienti Esri che verificherà che il nome dell'organizzazione coincida con il nome del cliente.
  4. Attendere dalle 24 alle 48 ore lavorative che il pulsante Verifica venga sostituito da un simbolo Verificato, che indica che l'organizzazione è adesso verificata.
    Nota:

    Esri non può verificare le organizzazioni se il nome dell'organizzazione non coincide con il nome del cliente. Se tali nomi differiscono, si riceverà una notifica via e-mail da Esri e il pulsante Verifica resterà disponibile. Per risolvere questo problema, aggiornare il nome dell'organizzazione in modo che coincida con il nome del cliente e fare nuovamente clic su Verifica per riavviare il processo di verifica dell'organizzazione.

    Una volta verificata l'organizzazione, il nome dell'organizzazione non può essere modificato e l'accesso anonimo non può essere disabilitato. Le organizzazioni verificate che per qualunque ragione dovessero modificare il proprio nome o disabilitare l'accesso anonimo devono far rimuovere il proprio stato verificato prima di attuare tali modifiche.

Quali considerazioni occorre fare prima di cambiare il nome breve dell'organizzazione e cosa occorre fare una volta cambiato?

La modifica del nome breve è destinata a nuove organizzazioni che dispongono di pochi contenuti o che necessitano di poca personalizzazione. Considerare con molta attenzione questa modifica se la propria organizzazione è più matura e dispone di contenuti più ampi. Non è possibile cambiare il nome breve se un membro ha estratto una licenza o se l'organizzazione ha abilitato Open Data.

Se si modifica il nome breve, informare i membri che l'URL è cambiato e che potrebbe essere necessario eseguire di nuovo l'accesso e aggiornare eventuali segnalibri che fanno riferimento all'organizzazione. Potrebbe anche essere necessario aggiornare manualmente gli URL del contenuto e delle risorse ospitate, incluse le app Web. Ad esempio, è possibile aggiornare l'URL delle app Web ospitate tramite la scheda Impostazioni della pagina dell'elemento.

Come posso limitare l'accesso al contenuto per alcuni membri dell'organizzazione, ad es. dipendenti esterni?

Per limitare l'accesso al contenuto (ad esempio, contenuto estremamente riservato) per alcuni membri dell'organizzazione, è possibile assegnare loro un ruolo personalizzato con i seguenti privilegi disattivati:

  • Contenuto: Visualizza contenuti condivisi con l'organizzazione
  • Gruppi: Visualizza gruppi condivisi con l'organizzazione

I membri cui non sono concessi questi privilegi possono visualizzare solo i contenuti condivisi con i gruppi a cui appartengono, ma non altri contenuti dell'organizzazione.

Per impedire ad alcuni membri di visualizzare un elenco di membri dell'organizzazione e di accedere alla pagina Organizzazione, disattivare il seguente privilegio:

  • Membri: Visualizza

Come funziona il Programma per il miglioramento della User Experience Esri?

ArcGIS Online lavora continuamente per migliorare i propri prodotti e uno dei modi migliori per stabilire cosa deve essere migliorato è tramite i commenti dei clienti. Il programma Miglioramento dell'esperienza utente di Esri consente alle organizzazioni di contribuire alla progettazione e allo sviluppo di ArcGIS Online. Il programma raccoglie informazioni sull'uso di ArcGIS Online, incluse le caratteristiche hardware e del browser, senza interrompere il lavoro. Il programma è completamente opzionale e anonimo; nessuna delle informazioni raccolte viene utilizzata per identificare o contattare i membri dell'organizzazione.

La raccolta e l'invio delle informazioni è assolutamente automatico e non influisce sull'utilizzo del software da parte del membro. Esempi di dati che vengono raccolti includono i risultati della ricerca eventualmente selezionati, la frequenza con cui gli utenti annullano una finestra, errori rilevati in flussi di lavoro, lunghezza sessione e dettagli hardware e browser.

Il Programma per il miglioramento della User Experience Esri non raccoglie eventuali informazioni personali correlate all'organizzazione o ai suoi membri, ad esempio indirizzo IP, informazioni di accesso e specifiche relative agli eventuali dati in uso. Il programma non raccoglie attivamente eventuali informazioni esterne ad ArcGIS Online.

Nota:

A prescindere dal livello di partecipazione della propria organizzazione a questo programma, ArcGIS Online, per la sua natura intrinseca di offerta cloud, dispone di informazioni relative all'uso come crediti utilizzati ed elementi creati. Esri dà valore alla privacy dei suoi clienti, distributori e partner aziendali, poiché è un aspetto fondamentale per creare fiducia. Tutte le informazioni raccolte da Esri sono protette dalla Informativa sulla privacy di Esri.

Come si può rendere un layer disponibile come mappa di base nella galleria di mappe di base della mia organizzazione?

Se si dispone di privilegi per creare e condividere contenuto con la propria organizzazione e avere accesso alla galleria di mappe di base dell'organizzazione, è possibile aggiungere determinati tipi di layer alla galleria di mappe di base. Per aggiungere e condividere un layer, completare la procedura seguente:

  1. Accedere alla propria organizzazione e aprire Map Viewer.
  2. Aggiungere il layer alla propria mappa come mappa di base.
  3. Salvare la mappa.
  4. Fare clic su Condividi e condividere la mappa con il gruppo delle mappe di base e l'organizzazione. Se necessario, aggiornare le proprietà di condivisione per condividere il layer allo stesso modo.
    Nota:

    Il gruppo della galleria di basemap viene specificato attraverso le impostazioni di configurazione della Galleria di basemap.

Sulla pagina Licenze, vedo un'app denominata Sito Web dell'organizzazione. Cosa include?

La licenza dell'app Sito Web dell'organizzazione fornisce ai membri l'accesso a varie pagine dell'organizzazione, quella principale, quella dei contenuti, quella della galleria, quella dei gruppi e quella dell'organizzazione. I membri possono lavorare con i contenuti e i membri dell'organizzazione tramite il proprio sito Web dell'organizzazione ArcGIS Online.

Cos'è un rapporto di contrasto?

Un rapporto di contrasto viene visualizzato quando si seleziona un colore del carattere e un colore di sfondo per il banner informativo o i temi condivisi dell'organizzazione. Il rapporto di contrasto è una misura della leggibilità basata sugli standard di accessibilità WCAG 2.1; si raccomanda un rapporto di contrasto di almeno 4,5 per rispettare tali standard.