Creare Web Map per dashboard

Una buona dashboard inizia con una buona mappa e configurare la propria mappa in modo da trarre vantaggio delle ultime funzionalità di mapping aumenterà la sua efficacia. Di seguito sono elencati dei consigli per creare Web Map utili:

  • Impostare intervalli di aggiornamento adeguati: gli intervalli di aggiornamento definiscono la frequenza di aggiornamento del layer operativo e quella degli elementi della dashboard che usano la mappa come origine dati. Per maggiori informazioni consultare Impostare intervalli di aggiornamento. È anche possibile impostare un intervallo di aggiornamento sui file multimediali nei popup che appaiono negli elementi come l'elemento dei dettagli. Per maggiori informazioni consultare Mostrare immagini.
  • Escludere dati irrilevanti dai layer operativi: applicare filtri sui layer operativi in modo da visualizzare solo le informazioni necessarie. Per maggiori informazioni consultare Applicare filtri.
  • Commutare la visibilità dei layer operativi: avere troppi layer operativi in una mappa può risultare una distrazione. Deselezionare la casella accanto ai layer operativi non necessari nel riquadro Contenuti della mappa. Anche se un layer operativo non è visibile sulla mappa, può comunque essere usato come origine dati per altri elementi di una dashboard.
  • Impostare intervallo visibile: le mappe a scala multipla consentono di visualizzare certi dati su specifiche scale o livelli di zoom. Per maggiori informazioni consultare Impostare intervallo visibile.
  • Regolare campi popup: i campi specificati nei popup delle feature definiscono le informazioni visualizzate in molti elementi della dashboard. Per maggiori informazioni consultare Configurare popup e accertarsi di adoperare la funzionalità per mostrare immagini, come le telecamere del traffico, ove presenti.
  • Marcare con segnalibri le aree di interesse: è possibile indicare con segnalibri le aree di interesse o rilevanza su una mappa. Per maggiori informazioni consultare Marcare con segnalibri i posti.
  • Definire lo stile dei dati: una mappa è uno strumento potente per la sua capacità di mostrare i dati in varie maniere. Tuttavia, a causa della sua natura complessa, è a volte difficile fare in modo che i dati esprimano il concetto giusto quando sono visualizzati su una mappa. Fortunatamente, esistono molte opzioni stilistiche da esplorare e tecniche da provare. Per ulteriori informazioni vedere Modifica stile.
  • Includere etichette per layer di mappe: le etichette sono delle brevi stringhe di testo che possono rendere più chiara una mappa. Per ulteriori informazioni, vedere Creare etichette.
  • Scegliere i colori adeguati: quando si sceglie la basemap e i colori per i layer della propria mappa, prendere in considerazione il tipo di ambiente in cui si userà la dashboard. Ad esempio, se la dashboard si visualizzerà in un ambiente oscuro, usare una basemap più scura. In questa situazione, si dovrebbero anche usare colori più scuri per simboleggiare i layer, come delle tonalità intense di arancione. Al contrario, per una dashboard che si userà in un ambiente dalla luce chiara, usare dei colori più chiari per la mappa.