Dettagli elemento

Ogni elemento in ArcGIS Online include una pagina degli elementi con una vasta gamma di informazioni, azioni, opzioni e impostazioni organizzate in base alla scheda: Panoramica, Dati, Visualizzazione, Utilizzo e Impostazioni. Le schede visualizzate, nonché le opzioni e le informazioni disponibili sulle schede, dipendono dal tipo di elemento, dai privilegi e se si è il proprietario o l'amministratore dell'elemento.

Le pagine degli elementi consentono di esplorare dettagliatamente gli elementi in vari modi. Ad esempio, una tabella attributi interattiva che integra record e allegati correlati, consentendo l'esplorazione dei dati attributo e la visualizzazione di tutti gli aspetti di un campo, inclusi i valori dei campi, le statistiche di riepilogo e le impostazioni. Autori di contenuti e amministratori possono cambiare le impostazioni di un elemento senza doversi spostare in altre posizioni sul Site. Ad esempio, è possibile configurare un'app da una scena sulla scheda Panoramica o modificare le impostazioni app direttamente sulla scheda Impostazioni. Stili di feature layer, popup e altre proprietà del layer possono essere configurate sulla scheda Visualizzazione come un'alternativa all'apertura del layer in Map Viewer Classic.

Per accedere a una pagina degli elementi, fare clic su Dettagli sotto l'anteprima di un elemento oppure dalla galleria passare con il puntatore del mouse sull'anteprima e fare clic su Dettagli. Se si è proprietari dell'elemento, è possibile accedere alla pagina dell'elemento tramite la scheda I Miei Contenuti della pagina dei contenuti.

Ciascun layer in un feature layer ha la propria pagina dei dettagli. Queste pagine contengono informazioni e funzionalità che riguardano e interessano solo il sublayer. Per accedere ai dettagli per un sublayer, aprire la pagina dei dettagli per il feature layer e fare clic sul sublayer nell'elenco Layer nella scheda Panoramica. Per tornare ai dettagli per il feature layer, fare clic sul nome del layer nel banner in cima alla pagina dei dettagli.

È possibile procedere come segue dalla pagina dei dettagli di un sublayer:

  • Rinominare il layer. Fare clic sul pulsante Modifica accanto al nome del layer nel banner della pagina dei dettagli del layer e digitare un nuovo nome.
  • Aggiungere un riepilogo specifico per il singolo layer.
  • Aggiungere una descrizione specifica per il singolo layer.
  • Fornire le informazioni attributo per il layer. Non è poco comune per ogni layer avere una sorgente o origine diversa. È possibile inserire i crediti per la persona o agenzia che ha creato i dati per ciascun layer.
  • Copiare l'URL per il sublayer in modo da poter fare riferimento al singolo layer in un'altra app.
  • Aprire il layer in Map Viewer Classic.
  • Aggiungere e modificare i metadati del layer.
  • Utilizzare i dati di attributi del layer.
  • Visualizzare il layer.

La funzionalità seguente è disponibile per i layer solo nei feature layer hosted. Salvo se diversamente indicato, è necessario essere il proprietario del layer o un amministratore per eseguire queste azioni.

Visualizzare e modificare informazioni di carattere generale

La scheda Panoramica include informazioni di carattere generale su un elemento, ad esempio una descrizione, tag, informazioni relative all'origine dati, data creazione, dimensioni, stato condivisione e se l'elemento è stato designato come autorevole o deprecato. Include inoltre una barra di stato e un elenco di controllo interattivo che consente ai proprietari e agli amministratori dell'elemento di fornire informazioni più complete sull'elemento. La maggior parte delle informazioni sulla scheda Panoramica possono essere modificate dai proprietari dell'elemento, dagli amministratori e da altri utenti con i privilegi appropriati. Altri utenti possono utilizzare le informazioni di carattere generale per meglio comprendere l'elemento prima di utilizzarlo.

La scheda Panoramica include anche opzioni per aprire, aggiungere a preferiti, categorizzare l'elemento, condividere l'elemento, modificare metadati e aggiungere valutazioni e commenti. Per alcuni tipi di pagine degli elementi sono disponibili ulteriori opzioni. Ad esempio, è possibile pubblicare app dalla pagina degli elementi delle app configurabili, aggiornare o scaricare file quali file CSV (con valori separati da una virgola), creare un'app da una Web map o Web scene ed esportare dati da feature layer abilitati per l'esportazione. Se si dispone dei privilegi corretti, è possibile pubblicare mappe e dati come Web Layer hosted. Gli amministratori e i membri che dispongono dei privilegi corretti possono anche cambiare il proprietario di un elemento nell'organizzazione.

Aprire gli elementi

Per impostazione predefinita, gli elementi vengono aperti nell'app appropriata. Ad esempio, le mappe vengono aperte in Map Viewer Classic, le scene in Scene Viewer e i pacchetti di layer in ArcGIS Pro. Facoltativamente, è possibile a volte scegliere un'opzione diversa. Ad esempio, è possibile scegliere di aprire una mappa in ArcGIS Pro anziché nel Map Viewer Classic. Alcuni elementi possono essere solo scaricati e alcuni non dispongono di un'opzione per aprire o scaricare. I pulsanti di azione visualizzati a destra della scheda Panoramica della pagina degli elementi variano in base al tipo di elemento. L'opzione di apertura, scaricamento e così via più appropriata viene fornita come il primo pulsante di azione.

Attualmente, è possibile aprire i sublayer di un feature layer solo in Map Viewer Classic.

Per un elenco completo dei tipi di elementi supportati, consultare Cosa è possibile aggiungere ad ArcGIS Online?

Titolo

Il titolo indica il nome che verrà visualizzato dagli utenti che accedono all'elemento e il nome visualizzato sulla scheda I Miei Contenuti della pagina dei contenuti. Il titolo deve essere rappresentativo del contenuto dell'elemento.

Riepilogo

Questa breve descrizione viene restituita nell'elenco dei risultati quando gli utenti cercano contenuto nel sito Web. Il limite per la descrizione è 2048 caratteri. Attualmente, il contenuto del riepilogo per i layer all'interno di un feature layer multilayer non è incluso nei risultati di ricerca.

Descrizione

Questa descrizione dettagliata dell'elemento viene visualizzata quando gli utenti aprono la pagina degli elementi. Quando le persone aprono i dettagli per un layer all'interno di un feature layer, possono vedere una descrizione mirata specifica per quel layer.

Immagine di anteprima

Per impostazione predefinita viene creata un'immagine di anteprima quando si aggiunge l'elemento al Site. Tale immagine viene visualizzata nelle gallerie, nei risultati della ricerca, nei contenuti e nella pagina dell'elemento. È possibile creare e caricare un'immagine diversa se quella predefinita non è rappresentativa delle informazioni desiderate. Fare clic su Modifica anteprima per usare un'anteprima personalizzata per l'elemento.

È possibile trascinare un'immagine o selezionare un file. Per risultati ottimali, aggiungere un'immagine di 600 pixel di larghezza per 400 pixel di altezza o più grandi, con un rapporto di 3:2 in un file Web immagine di formato PNG, GIF o JPEG. I formati di file PNG garantiscono la maggiore nitidezza per le immagini. Eseguire il pan e lo zoom a ciò che si desidera visualizzare nell'anteprima. In base alla dimensione e alla risoluzione del file di immagine e allo zoom avanti applicato per personalizzare l'anteprima, l'immagine può essere ricampionata e scalata quando viene salvata. Se si aggiunge un'immagine in formato GIF o JPEG, verrà convertita in PNG quando viene salvata.

Per alcuni tipi di elementi, è possibile creare una miniatura personalizzata scegliendo una basemap e impostando un'estensione mappa e un livello di zoom, anziché caricare un'immagine. Per questa opzione, fare clic su Crea anteprima da mappa.

Condizioni d\\'uso

Questa sezione fornisce informazioni sulla modalità di utilizzo dell'elemento e su chi può utilizzarlo. Ad esempio, per utilizzare un Map Layer potrebbe essere necessario visualizzare le informazioni sul copyright su ogni immagine riprodotta che comprende il layer.

Metadati

Se un'organizzazione ha abilitato i metadati, viene visualizzato un pulsante Metadati nella scheda Panoramica delle pagine degli elementi. Inizialmente, solo il proprietario dell'elemento e l'amministratore possono vedere il pulsante. Una volta che il proprietario o l'amministratore utilizza il pulsante Metadati per accedere a un editor integrato e includere altri metadati basati su standard, anche chiunque abbia accesso all'elemento vede il pulsante Metadati e lo può utilizzare per visualizzare i metadati nello stile metadati configurato dall'organizzazione.

Si vedrà anche un pulsante Metadati nella scheda Panoramica della pagina dei dettagli per un singolo layer di un feature layer. Quando vi si accede dalla pagina dei dettagli del layer, il proprietario del feature layer hosted o un amministratore può aggiungere o modificare i metadati per il singolo layer. A tutti gli altri utenti il pulsante consente di visualizzare i metadati del singolo layer nello stile metadati configurato dall'organizzazione. Allo stesso modo, se una tabella è stata pubblicata con metadati, si vedrà un pulsante Metadati nella pagina dei dettagli della tabella.

Se l'organizzazione disabilita i metadati, quest'ultimi fanno ancora parte dell'elemento e dei layer, ma non è più possibile modificare i metadati in ArcGIS Online.

Informazioni elemento

È possibile aiutare gli altri a trovare, capire e utilizzare i propri elementi fornendo informazioni complete sugli stessi. La sezione Informazioni elemento consente ai proprietari e agli amministratori dell'elemento di identificare informazioni mancanti o incomplete sull'elemento e fornisce suggerimenti per migliorarle, ad esempio aggiungendo altri tag o un riepilogo. Fai clic sul suggerimento Miglioramento principale per accedere direttamente alla sezione in cui è possibile ottenere il maggior impatto, oppure fare clic su Ulteriori informazioni per visualizzare una checklist completa e interattiva di miglioramenti consigliati. Man mano che si apportano miglioramenti, come l'aggiunta delle condizioni d'uso o di una descrizione più lunga, la checklist tiene traccia delle sezioni aggiornate e la barra di stato cambia per rispecchiare i progressi.

Proprietà immagine

Se l'elemento è un layer di immagini ospitato, è possibile visualizzare i dettagli e le proprietà delle immagini elencate nella pagina dell'elemento. I dettagli includono la dimensione e il numero di immagini del layer di immagini. Le proprietà delle immagini includono il tipo di origine, il tipo di pixel il numero di bande e la dimensione della cella.

Cambia proprietario

L'amministratore di un'organizzazione o i membri che dispongono dei privilegi corretti possono cambiare il proprietario di un elemento nell'organizzazione.

Percorso cartella

Le cartelle consentono di organizzare gli elementi, rendendoli più semplici da trovare. Organizzare gli elementi in cartelle aiuta inoltre a identificare gli elementi correlati. Ad esempio, è possibile creare una cartella per memorizzare elementi dipendenti. Collocare elementi quali i file origine e i layer creati dagli stessi, una serie di Web Map e Web scene che contengono tali layer e qualunque app si crei che contenga tali Web Map nella stessa cartella. In questo modo, si saprà che tutti gli elementi di quella cartella sono correlati e interdipendenti. In alternativa, è possibile creare delle cartelle per memorizzare gli elementi che si creano per progetti specifici e spostare gli elementi pertinenti nella cartella di ciascun progetto.

Se si pianifica in anticipo, è possibile fare clic sul pulsante Crea nuova cartella in I miei contenuti per creare le cartelle necessarie. Quindi, quando si aggiungono elementi, si pubblicano layer o si creano mappe o app, è possibile scegliere la cartella corrispondente in cui memorizzare l'elemento.

Tuttavia, a volte non è possibile creare tutte le cartelle necessarie prima di creare elementi. In tali casi, è possibile spostare gli elementi in possesso da una cartella all'altra. È possibile spostare un singolo elemento in una nuova cartella dalla scheda Panoramica della pagina degli elementi o spostare più elementi nella stessa cartella dalla scheda I miei contenuti della pagina dei contenuti. Durante lo spostamento degli elementi, è possibile scegliere una cartella esistente o crearne una.

Per spostare uno o più elementi in possesso in un'altra cartella, attenersi alla seguente procedura:

  1. Nella scheda I miei contenuti della pagina dei contenuti, selezionare la casella accanto a ogni elemento che si desidera spostare in una nuova cartella, quindi fare clic su Sposta.
  2. Nella finestra Sposta elemento, se è necessario creare una cartella per gli elementi, fare clic su Crea nuova cartella, digitare un nome per la cartella e premere Invio. La nuova cartella viene aggiunta all'elenco delle cartelle.
  3. Selezionare una cartella dall'elenco e fare clic su Salva.

    Gli elementi vengono spostati nella cartella selezionata.

Categorie

Le categorie facilitano il ritrovamento di contenuti all'interno dell'organizzazione da parte di altri. Se l'organizzazione presenta categorie configurate, è possibile assegnare fino a 20 categorie all'elemento. Se si dispone di privilegi per aggiornare contenuti aziendali, è anche possibile categorizzare gli elementi di proprietà di altri membri dell'organizzazione. Per creare o modificare le categorie per un elemento, fare clic su Modifica accanto a Categorie e selezionare le categorie che si desidera assegnare. È anche possibile usare la casella Filtra categorie per restringere le categorie. Al termine fare clic su Salva.

Tag

I tag consentono di trovare gli elementi quando si inizia la ricerca. I tag specificati devono corrispondere alle parole chiave che si ritiene verranno utilizzate dagli utenti per cercare l'elemento. I membri dell'organizzazione, le persone esterne all'organizzazione e gli utenti pubblici possono anche usare questi tag per filtrare contenuto quando cercano o esplorano elementi. I membri del gruppo possono usare il filtro Tag per trovare elementi condivisi con i gruppi a cui appartengono.

Crediti (Attribuzione)

L'elemento può contenere dati di agenzie o singoli utenti diversi. In questo campo è possibile inserire i crediti per i provider di dati.

URL

È possibile copiare e incollare l'URL di un'app, di un layer di ArcGIS Server o di un layer ospitato e usarlo altrove. Ad esempio, gli sviluppatori possono includere l'URL di un Web Layer hosted nelle app create.

Per gli oggetti immagine che vengono condivisi con il pubblico (tutti), il campo URL può essere utilizzato anche per includere l'immagine nei popup.

Aggiungere classificazioni e commenti

Ogni pagina degli elementi include una classificazione. Le classificazioni sono basate sulla media pesata calcolata su cinque stelle; una stella indica un elemento di scarsa qualità mentre cinque stelle indica un elemento di ottima qualità. Il valore di classificazione fornisce una media pesata che considera il numero di classificazioni ricevute di un elemento e la classificazione media. Quindi un elemento con due classificazioni con quattro stelle ha una classificazione complessiva più alta rispetto a un elemento con una sola classificazione con quattro stelle. Per classificare un elemento, è necessario aver effettuato l'accesso. È inoltre possibile classificare solo gli elementi di cui non si è proprietari. È possibile aggiungere solo una classificazione per elemento. Quando si cambia la classificazione, il conteggio rimane invariato. Per valutare un elemento, fare clic sulla stella appropriata nell'area Dettagli sul lato destro della scheda Panoramica.

Le pagine degli elementi possono inoltre includere una sezione per i commenti, se l'amministratore dell'organizzazione sceglie di abilitarli. I commenti sono visualizzati nella parte inferiore della scheda Panoramica e possono essere aggiunti dal proprietario dell'elemento o da altri utenti collegati. I commenti pubblicati non sono modificabili ma possono essere eliminati. Le persone connesse possono anche rispondere a un commento. I proprietari di elementi ricevono notifiche e-mail di nuovi commenti pubblicati per elementi di cui sono proprietari. I commenti possono essere ordinati dal più recente al più vecchio (Nuovo) o in base alla risposta più recente (Ultima risposta). È possibile effettuare la sottoscrizione al feed RSS dei commenti di un elemento condiviso con tutti (pubblico). Non è possibile effettuare la sottoscrizione a commenti su un elemento condiviso solo con la propria organizzazione (privato).

Aggiungi ai preferiti

È possibile creare un elenco di preferiti dagli elementi che sono stati aggiunti e che sono visibili nei risultati della ricerca, sulla pagina della galleria, sul sito Web di ArcGIS Living Atlas e in altre app ArcGIS. Visualizzare l'elenco dalla scheda I Miei Preferiti nella pagina dei contenuti e quando si cercano layer da aggiungere alla mappa.

Per contrassegnare un elemento come preferito, fare clic su Aggiungi ai Preferiti sotto l'anteprima dell'elemento sulla scheda Panoramica.

Per rimuovere un elemento preferito dall'elenco, fare clic su Rimuovi dai Preferiti sotto l'anteprima dell'elemento.

Condividere l'elemento

In base ai privilegi, è possibile condividere l'elemento direttamente dal pulsante Condividi nella pagina degli elementi.

Condividere la pagina dell’elemento tramite Facebook o Twitter

Se l'organizzazione consente la condivisione di contenuti all'esterno della stessa e si dispone dei privilegi per condividerli con il pubblico, la pagina degli elementi include i pulsanti Facebook e Twitter. Utilizzare questi pulsanti per condividere una pagina degli elementi tramite i propri account Facebook e Twitter. È possibile condividere la pagina degli elementi di qualunque elemento nel sito Web, compresi quelli di proprietà di altri utenti. È consigliabile condividere le pagine degli elementi solo per il contenuto condiviso con tutti. In caso contrario, alcuni utenti potrebbero non essere in grado di accedere ai collegamenti. Quando si utilizzano i collegamenti a Facebook e Twitter disponibili in una pagina degli elementi, si condivide la pagina dell'elemento, non l'elemento stesso. Per condividere una mappa, anziché la relativa pagina degli elementi, utilizzare il pulsante Condividi nella mappa.

Condividere la pagina degli elementi utilizzando un URL breve

Se si desidera condividere una pagina dell’elemento con gli altri fornendo un link, usare il pulsante URL breve URL breve nella sezione Dettagli. Facendo clic sul pulsante URL breve genera un URL breve per la pagina degli elementi che è possibile copiare e incollare in e-mail, SMS e altre comunicazioni. È possibile condividere la pagina degli elementi URL breve nel sito Web, compresi quelli di proprietà di altri utenti. Tuttavia, prima di condividere l'URL breve, assicurarsi che l'elemento sia stato condiviso con i destinatari del link; in caso contrario, alcune persone potrebbero non avere accesso all'URL. Ad esempio, se si fornisce l'URL breve a individui all'interno e all'esterno dell'organizzazione, ma l'elemento è stato condiviso solo con l'organizzazione, coloro che sono all'esterno dell'organizzazione non potranno accedere all'elemento.

Aggiorna

Utilizzare Aggiorna per sostituire un file con una versione aggiornata disponibile nel computer. I nomi file devono corrispondere. Quando si aggiorna un elemento, il conteggio dei download viene mantenuto. Utilizzare Sovrascrivi per aggiornare i feature layer ospitati.

Utilizzare i dati di attributi

Utilizzando la scheda Dati, è possibile utilizzare la tabella attributi di un feature layer e i dati nella tabella. È possibile visualizzare la tabella attributi nella scheda Dati usando una delle seguenti opzioni:

  • Tabella: quando si visualizza la tabella attributi usando questa opzione, si visualizzano tutti i campi (colonne) e le righe nella tabella, i campi e le righe nelle tabelle correlate e tutti i dati degli attributi. Questa vista della tabella è consigliabile quando si desidera visualizzare, ordinare o modificare o eliminare i dati degli attributi memorizzati nella tabella e quando si desidera visualizzare e aggiungere allegati, come foto correlate e altri file. I proprietari dei layer, gli amministratori dell'organizzazione, i curatori di dati e i membri dei gruppi con aggiornamenti condivisi possono modificare o eliminare dati di attributi.

    È anche possibile ottenere ulteriori informazioni sui singoli campi, ad esempio vedere se un campo è obbligatorio o visualizzare il valore predefinito, facendo clic sull'intestazione di colonna del campo di interesse e scegliendo Mostra vista dettagliata. La tabella si riduce di dimensioni a una vista più mirata del campo selezionato con una sezione Riepilogo, una sezione Impostazioni con regole attributi campo, ad esempio campi obbligatori e valore predefinito; e una sezione Dettagli con informazioni quali il nome e il tipo di campo. Le informazioni visualizzate in ogni sezione dipendono dal tipo di campo e dai privilegi. Ad esempio, nella sezione Riepilogo, verrà visualizzato un istogramma per campi numerici o un elenco dei primi 10 valori univoci e informazioni di conteggio associate per campi di testo.

    Per scegliere un campo diverso da esplorare senza tornare alla tabella completa, fare clic sul pulsante Opzioni Opzioni sulla sinistra e selezionare un campo diverso. Dopo aver visualizzato le informazioni dettagliate relative a un campo, è possibile tornare alla vista tabella completa facendo clic sul pulsante Chiudi (x).

  • Campi: questa vista della tabella è più utile per i titolari dei layer o gli amministratori dell'organizzazione che devono vedere o manipolare lo schema della tabella attributi.

    Quando si visualizza la tabella dalla pagina Campi, si visualizza un elenco di tutti i campi nella tabella attributi, inclusi i campi nascosti, e i campi di tabelle correlate. È possibile filtrare tipi specifici di dati e cambiare l'ordine dei campi nell'elenco nella pagina Campi facendo clic sul pulsante Ordina per. Per visualizzare maggiori informazioni su un campo specifico, fare clic sull'impostazione Nome visualizzato del campo.

    Il titolare del layer o l'amministratore dell'organizzazione può aggiungere campi o eliminare campi dai layer in un hosted feature layer nella pagina Campi. Il titolare o l'amministratore può anche configurare un nome visualizzato per un campo. Per impostazione predefinita, il nome visualizzato corrisponde al nome del campo, ma il titolare del layer o l'amministratore possono cambiarlo per rendere il nome del campo più leggibile e comprensibile per coloro che visualizzano la tabella attributi. Ad esempio, per un campo denominato AVG_POP, il nome visualizzato potrebbe essere impostato su Average Population.

    Il proprietario del layer o un amministratore possono anche fornire una descrizione per ciascun campo e definire quale tipo di dati vengono memorizzati da ciascun campo. Prima di usare il layer, gli altri membri dell'organizzazione possono controllare la scheda Datai per visualizzare queste informazioni. Queste informazioni contribuiscono infatti a determinare in che modo rappresentare i campi nelle mappe e quali informazioni sono richieste quando si modificano gli attributi nel layer.

Nota:

Per i Feature Layer che contengono più layer, è possibile utilizzare gli attributi e i campi dei singoli layer selezionando innanzitutto il layer dal menu a discesa Layer. Se si apre la scheda Dati dalla pagina dei dettagli di un singolo sublayer, il menu a discesa Layer non è disponibile. Tutte le modifiche apportate alla scheda Dati di un sublayer si applicano solo a quel sublayer e non è possibile commutare tra sublayer.

Visualizzare il layer

Utilizzando la scheda Visualizzazione è possibile apportare modifiche alle proprietà predefinite di un Feature Layer senza aprirlo in Map Viewer Classic. È possibile modificare lo stile del layer, applicare un filtro, configurare popup o etichettare le feature nel layer. È anche possibile nascondere il layer nella legenda o modificare l'intervallo di aggiornamento. Come in Map Viewer Classic, la scheda Visualizzazione offre strumenti di navigazione per esplorare il layer, accedere alla galleria di basemap e una casella di ricerca per trovare un indirizzo o posizione.

Se l'utente è il proprietario dell'elemento, è possibile salvare le modifiche apportate al layer. Il proprietario dell'elemento e gli utenti che dispongono di privilegi per creare contenuti possono anche scegliere di salvare una copia del layer come un nuovo elemento in I Miei Contenuti.

Per utilizzare un Feature Layer dalla scheda Visualizzazione, eseguire una delle operazioni seguenti:

Nota:

Se il Feature Layer contiene più layer, selezionare innanzitutto il layer da utilizzare dal menu a discesa Layer. Se si apre la scheda Visualizzazione dalla pagina dei dettagli del sublayer, il menu a discesa Layer non è disponibile: tutte le modifiche apportate vengono applicate automaticamente al sublayer.

  • Fare clic sul pulsante Cambia stile Cambia stile per cambiare lo stile predefinito del layer.
  • Fare clic sul pulsante Filtro Filtro per applicare un filtro al layer.
  • Fare clic sul pulsante Configura popupConfigura popup per configurare popup per il layer.
  • Fare clic sul pulsante Crea etichette Crea etichette per etichettare le feature nel layer.
  • Fare clic sul pulsante Altre opzioni Altre opzioni e scegliere Zoom a per visualizzare tutte le feature nel layer.
  • Per feature layer con monitoraggio delle modifiche abilitato, fare clic sul pulsante Altre Opzioni Altre Opzioni e scegliere Filtra modifiche per filtrare le modifiche visualizzate sulla mappa.
  • Fare clic sul pulsante Altre Opzioni Altre Opzioni, quindi su Nascondi nella legenda per nascondere il layer nella legenda.
  • Fare clic sul pulsante Altre Opzioni Altre Opzioni e quindi su Intervallo di aggiornamento per impostare l'intervallo di aggiornamento del layer. Questa opzione non è disponibile nella pagina dei dettagli di un sublayer.
  • Fare clic sul pulsante Cerca sulla mappa e immettere un indirizzo o un nome di un luogo per trovare posizioni o feature specifiche.
  • Eseguire un'operazione di pan sulla mappa o utilizzare gli strumenti di navigazione per eseguire lo zoom o passare all'estensione predefinita.
  • Fare clic sul pulsante Galleria di Basemap Galleria di Basemap sulla mappa per selezionare una Basemap diversa.
  • Fare clic su Salva layer per salvare le modifiche apportate al layer. Questo pulsante è disponibile per i proprietari dell'elemento, gli amministratori o i membri del gruppo con aggiornamenti condivisi.
  • Se si dispone di privilegi per creare Contenuti, fare clic su Salva come nuovo layer per salvare una copia del layer come un nuovo elemento in I Miei Contenuti. Nella finestra Salva come nuovo layer, aggiungere un titolo, un tag e un riepilogo e scegliere una cartella per memorizzare l'elemento in base alle esigenze, quindi fare clic su Salva. Se il Feature Layer dispone di più layer, è possibile salvare tutti i layer o solo il layer corrente.

Monitorare l'utilizzo

Per proprietari dell'elemento e amministratori, la scheda Utilizzo fornisce dettagli di utilizzo relativi a un elemento che consentono di valutare la sua popolarità. I dettagli di utilizzo mostrano quante volte l'elemento è stato utilizzato per il periodo di tempo selezionato (fino ad un anno). In base al tipo di elemento, i dettagli di utilizzo possono includere il numero di visualizzazioni, le richieste o i download e il numero medio di visualizzazioni, di richieste e di download per giorno.

Nota:

Gli archivi ArcGIS Online di utilizzo dati solo per i due anni passati.

Le visualizzazioni si riferiscono al numero di volte che l'elemento è stato visualizzato o aperto. Per mappe, scene, layer non-hosted e app Web, il conteggio delle visualizzazioni viene incrementato di uno quando si apre la pagina dell'elemento o si apre l'elemento in Map Viewer Classic. Ad esempio, se si apre la pagina degli elementi per un Map Image Layer e si fa clic su Apri nel Map Viewer, il conteggio aumenta di due. Per tutti gli altri elementi, ad esempio app mobili, KML e così via, il conteggio di visualizzazioni viene aumentato di uno quando si apre l'elemento; il conteggio non aumenta quando si apre la pagina dei dettagli dell'elemento.

Per Web Layer hosted (Feature Layer, Tile Layer e Scene Layer), viene fornito il numero di richieste anziché le visualizzazioni. Le richieste si riferiscono al numero di volte che una richiesta è stata eseguita per i dati all'interno del layer. Ad esempio, un utente potrebbe aprire un'app che contiene un Feature Layer hosted. L'apertura dell'app viene conteggiata come una visualizzazione per l'applicazione, ma più richieste possono essere necessarie per disegnare tutte le feature nel layer hosted e vengono conteggiate come tali.

Per tipi di file scaricabili come CSV, SHP e così via, viene visualizzato il numero di download. Per app registrate, anche la scheda Utilizzo visualizza il numero di connessioni degli utenti all'app. Le app che consentono di accedere ai contenuti per abbonati attraverso l'abbonamento aziendale mostrano l'utilizzo per crediti. È possibile modificare l'intervallo di tempo per il periodo di creazione dei report di utilizzo crediti.

Nota:

Il numero di visualizzazioni incluse nei risultati della ricerca può essere inferiore al numero elencato nella pagina dei dettagli. Nella pagina dei dettagli è riportato il numero più accurato.

Modificare le impostazioni

A seconda dei privilegi e del tipo di elemento, è possibile utilizzare la scheda Impostazioni per configurare le impostazioni su un elemento per allegare codice alle app, cambiare l'estensione, creare una presentazione in ArcGIS Marketplace, consentire ad altri utenti di salvare una copia dell'elemento e così via. I Feature Layer hosted includono ulteriori impostazioni correlate che vengono modificate in relazione a chi può modificare o esportare i layer. La scheda Impostazioni viene anche inserita dove i proprietari dell'elemento possono eliminare i propri elementi. Le impostazioni per le Locator View possono essere configurate anche nella scheda Impostazioni.

Impostazioni generali

È possibile configurare le seguenti impostazioni generali.

Stato contenuto

Gli elementi possono essere contrassegnati come autorevoli o deprecati. Contrassegnando gli elementi come autorevoli o deprecati, per gli altri sarà più semplice trovare elementi autorevoli e si scoraggerà l'uso di elementi non aggiornati.

Gli amministratori dell'organizzazione e i membri in possesso dei privilegi di amministrazione per l'aggiornamento dei contenuti possono contrassegnare un elemento come autorevole utilizzando il pulsante Contrassegna come autorevole. Gli elementi contrassegnati come autorevoli sono identificabili grazie al simbolo Autorevole nella scheda Panoramica. Se l'organizzazione è verificata, gli elementi condivisi con tutti (il pubblico) e contrassegnati come autorevoli visualizzano il nome dell'organizzazione come il titolare dell'elemento nella scheda Panoramica.

I membri dell'organizzazione possono usare il filtro Stato per trovare i contenuti contrassegnati come autorevoli mentre sfogliano o cercano i contenuti all'interno dell'organizzazione. Il filtro Stato è anche disponibile per gli utenti al di fuori dell'organizzazione quando un'organizzazione verificata condivide contenuti autorevoli con tutti. Ai contenuti autorevoli viene assegnata priorità nei risultati di ricerca e gli utenti possono limitare le ricerche ai layer contrassegnati come autorevoli quando si aggiungono layer a una mappa in Map Viewer Classic.

Il proprietario dell'elemento, un amministratore, o chi è in possesso dei privilegi di aggiornamento dei contenuti può usare il pulsante Contrassegna come deprecato per identificare un elemento come deprecato. Gli elementi contrassegnati come deprecati sono identificabili da tutti gli utenti grazie al simbolo Deprecato. I membri dell'organizzazione possono usare il filtro Stato per trovare i contenuti contrassegnati come deprecati mentre sfogliano o cercano i contenuti all'interno dell'organizzazione.

Protezione da eliminazione

Selezionare questa opzione se non si desidera che l'elemento venga eliminato per errore, ad esempio se si tratta di un layer utilizzato in una mappa in primo piano della galleria.

Elimina elemento

Per rimuovere un elemento dal Site, fare clic su Elimina. Per evitare che un elemento incluso nei contenuti in primo piano dell'organizzazione, ad esempio un layer in una mappa in evidenza, venga eliminato per errore, è possibile abilitare la funzione Protezione da eliminazione come impostazione dell'elemento.

Estensione

Per estensione si intende il confine geografico specificato per l'elemento. È possibile impostare un'estensione per consentire la ricerca dell'elemento per posizione. Per gli elementi delle mappe e dei layer, l'impostazione dell'estensione determina anche la posizione visualizzata per impostazione predefinita quando l'elemento viene aperto.

Nota:

L'impostazione dell'estensione non è dinamica. Se i confini geografici dell'elemento cambiano, si consiglia di aggiornare la sua estensione di conseguenza.

Per impostare o modificare l'estensione di un elemento di cui si è proprietario o amministratore, eseguire una delle seguenti operazioni:

  1. Fare clic su Imposta estensione (per impostare l'estensione dell'elemento per la prima volta) o su Modifica estensione (per cambiare l'estensione dell'elemento).
  2. Nella finestra Imposta estensione, eseguire una delle seguenti operazioni per definire un'estensione per l'elemento:
    Nota:

    Usare i pulsanti di zoom per passare all'estensione desiderata.

    • Per creare un'estensione basata sull'estensione predefinita specificata per l'organizzazione, fare clic su Estensione dell'organizzazione.
    • Per creare un'estensione basata sulla regione specificata per l'organizzazione, fare clic su Regione dell'organizzazione.
    • Per creare un'estensione basata sull'estensione definita nell'origine dati (solo per feature layer hosted ed elementi di feature layer di ArcGIS Server), fare clic su Feature attuali nel layer.
    • Per navigare fino ad un luogo o indirizzo, digitare le parole chiave nella casella di ricerca. Le parole chiave possono includere indirizzi, incroci, luoghi, punti di interesse, coordinate di latitudine e longitudine. L'estensione di posiziona al centro del luogo o dell'indirizzo specificato.
    • Per disegnare una forma raffigurante l'estensione, fare clic su Strumento di disegno e trascinare una casella nella mappa.
    • Per creare un'estensione specificando i valori delle coordinate (in gradi decimali) dei relativi confini, fare clic su Coordinate e digitare le coordinate nelle caselle Superiore, Inferiore, Sinistra e Destra.
  3. Apportare le modifiche all'estensione, ove necessario, trascinando uno qualsiasi dei vertici del riquadro dell'estensione o facendo clic all'interno del riquadro e trascinandolo in una nuova posizione.
  4. Fare clic su Salva.

Marketplace

Se si dispone dei privilegi corretti, è possibile creare una presentazione ArcGIS Marketplace degli elementi privati.

Impostazioni Web Map

Le seguenti impostazioni sono disponibili per le mappe Web.

Fuori linea

Se la mappa supporta l'utilizzo offline, ovvero se tutti i layer nella map sono abilitati per l'utilizzo offline quando la mappa viene salvata, appare la sezione Offline nella scheda Impostazioni con Abilita modalità offline abilitato per impostazione predefinita. Se è abilitata la modalità offline, si ha la possibilità di cambiare le opzioni offline avanzate predefinite facendo clic su Opzioni avanzate. Per disabilitare l'utilizzo offline della mappa, disabilitare Abilita modalità offline.

Per le mappe che saranno usate offline, si consiglia di creare aree della mappa per effettuare anticipatamente un package dei dati per aree specifiche nella mappa. Le aree della mappa accelerano e semplificano il processo di download della mappa per gli operatori sul campo. In Aree della mappa, fare clic su Gestisci aree per creare aree della mappa o per gestire quelle esistenti.

Per maggiori informazioni sull'utilizzo delle mappe offline e sulla creazione e gestione di aree delle mappe, consultare Utilizzare Web Map offline.

Salva con nome

Selezionare questa opzione per consentire ad altri utenti di salvare una copia della mappa. Deselezionarla se si desidera che la mappa venga visualizzata come è stata configurata ed evitare che altri possano copiarla o salvarla facilmente.

Impostazioni applicazione

Impostare opzioni mappa per il routing, la misurazione, l'individuazione di posizioni e altri strumenti e funzionalità nelle app ArcGIS.

Impostazioni layer

Utilizzare le utility presenti in questa sezione per aggiornare gli URL dei layer nella propria mappa.

  • Aggiorna layer a HTTPS: il proprietario o l'amministratore di una mappa Web può aggiornare tutti i layer contenuti nella mappa Web per poter usare HTTPS. Tutti i layer devono essere accessibili utilizzando HTTPS, che crittografa le informazioni nel layer quando viene trasmesso su Internet. Per utilizzare HTTPS quando si accede ai layer, fare clic su Aggiorna layer a HTTPS e fare clic su Aggiorna layer per confermare la modifica. ArcGIS Online ispeziona ogni layer nella mappa per determinare se deve essere aggiornato a HTTPS. Se si rileva la presenza di layer che usano HTTP, ArcGIS Online effettua il tentativo di inviare una richiesta al layer utilizzando HTTPS e, in seguito, aggiorna la mappa e tutti gli elementi del layer associati di cui l'utente è proprietario o amministratore. Se il layer non supporta HTTPS, sarà inviata una notifica all'utente e il layer non sarà aggiornato nella mappa. Se il layer non supporta HTTPS, contattare il proprietario del layer, che può configurare il layer affinché supporti HTTPS o fornire una risorsa alternativa.
    Nota:

    Quando si tenta di aggiornare i layer nella mappa per usare HTTPS, i simboli personalizzati che usano HTTP vengono aggiornati automaticamente per usare HTTPS, se supportato dalla loro origine. Le altre personalizzazioni dei layer, come le immagini incorporate nei popup, non vengono aggiornate a HTTPS. Se si desidera aggiornare questi riferimenti per usare HTTPS, aprire il layer (o la mappa) in Map Viewer Classic e aggiornare i riferimenti.

  • Aggiorna riferimenti del Site di ArcGIS Server: se si stanno spostando i propri layer di ArcGIS Server da un Site di staging a uno di produzione o se si stanno migrando a un nuovo dominio, fare clic su Aggiorna riferimenti per aggiornare gli URL del layer con il riferimento al nuovo Site. ArcGIS Online ispeziona i layer nella mappa e presenta i siti di ArcGIS Server disponibili per l'aggiornamento. I layer che usano il riferimento selezionato vengono aggiornati per utilizzare il nuovo Site specificato. ArcGIS Online aggiorna tutti i layer ArcGIS Server che fanno riferimento al Site così come tutti gli elementi dei layer associati di cui l'utente è proprietario o amministratore.
    Nota:

    I layer del sito sostitutivo specificato devono coincidere esattamente con i layer esistenti. Se i layer non corrispondono,potrebbero non apparire o comportarsi come ci si aspetta. ArcGIS Online effettua una connessione al sito sostitutivo per confermare che i layer siano disponibili al suo interno. Se non sono disponibili, l'utente viene avvisato e i layer non disponibili non vengono aggiornati.

Impostazioni scene Web

La seguente impostazione è disponibile per le scene Web.

Impostazioni layer

Il proprietario o l'amministratore di una scena Web può usare la utility Aggiorna layer a HTTPS per aggiornare in batch tutti i layer contenuti nella scena Web per poter usare HTTPS. Tutti i layer devono essere accessibili utilizzando HTTPS, che crittografa le informazioni nel layer quando viene trasmesso su Internet. Per utilizzare HTTPS quando si accede ai layer, fare clic su Aggiorna layer a HTTPS e fare clic su Aggiorna layer per confermare la modifica. ArcGIS Online ispeziona ogni layer nella scena per determinare se deve essere aggiornato a HTTPS. Se si rileva la presenza di layer che usano HTTP, ArcGIS Online invia una richiesta al layer utilizzando HTTPS e, in seguito, aggiorna la scena e tutti gli elementi del layer associati di cui l'utente è proprietario o amministratore. Se il layer non supporta HTTPS, sarà inviata una notifica all'utente e il layer non sarà aggiornato nella scena. Se il layer non supporta HTTPS, contattare il proprietario del layer, che può configurare il layer affinché supporti HTTPS o fornire una risorsa alternativa.

Nota:

Quando si aggiornano layer nella scena per usare HTTPS, i simboli personalizzati che usano HTTP vengono aggiornati automaticamente per usare HTTPS, se supportato dalla loro origine. Le altre personalizzazioni dei layer, come le immagini incorporate nei popup, non vengono aggiornate a HTTPS. Se si desidera aggiornare questi riferimenti per usare HTTPS, aprire la pagina dell'elemento del layer e aggiornare i riferimenti nella scheda Visualizzazione.

Impostazioni Applicazione: Trova località

Per consentire agli utenti di trovare più facilmente le località e le feature in una scena di cui si è proprietari o amministratori, è possibile configurare layer specifici nella scena in modo che sia possibile effettuarvi ricerche. Ad esempio, la configurazione della ricerca di feature su un layer di edifici consente agli utenti di cercare edifici specifici in quel layer.

Impostazioni Web Layer hosted

I feature layer hosted, i tile layer hosted e gli scene layer hosted dispongono di ulteriori impostazioni per la gestione dei dati.

Impostazioni app

Le seguenti impostazioni si applicano alle app. Alcune impostazioni si applicano solo a tipi di app specifici.

  • URL: è possibile modificare l'URL della propria app di Web Mapping, mobile o estensione applicazione. Ad esempio, se l'URL della propria app cambia, è possibile utilizzare le impostazioni dell'URL per indirizzare l'elemento app al nuovo URL.
  • Codice allegato: è possibile allegare codice, in formato file .zip, alle app. Questa opzione si rivela utile quando si condivide un'app di esempio o configurabile e si desidera renderla accessibile agli altri utenti.

    Per aggiornare un codice allegato senza azzerare il contatore dei download dell'elemento, utilizzare Aggiorna codice e caricare un file .zip con lo stesso nome del file .zip originale. Per allegare un nuovo file, eliminare prima il file esistente, quindi utilizzare Allega codice. Questa operazione azzera il conteggio dei download dell'elemento.

  • Scopo: per app di Web Mapping, per dispositivi mobili o desktop, specificare lo scopo dell'app aggiunta.
  • Piattaforma: per app desktop, specificare la piattaforma dell'app aggiunta.
  • API: per app Web, specificare l'API su cui l'app viene creata.
  • SDK: per app per dispositivi mobili, specificare l'SDK su cui l'app viene creata.
  • Parametri di configurazione: è possibile aggiungere parametri di configurazione per l'app configurabile quando il suo Scopo è impostato su Configurabile.
  • Registrazione app: è possibile registrare l'app per consentire ad altri utenti di accedere ad ArcGIS. È anche possibile visualizzare e aggiornare le informazioni di registrazione e visualizzare i dettagli su chi si è connesso all'app e il numero di crediti che sono stati consumati.

Impostazioni di Locator View

In ArcGIS Online, è possibile creare una nuova visualizzazione di ArcGIS World Geocoding Service, per cercare solo dei tipi di posizione specifici, all'interno di una data area di interesse. Una volta creata la Locator View, è necessario configurarla nella sezione Impostazioni (di visualizzazione) del Locator, della scheda Impostazioni. Se la si vuole condividere con la propria organizzazione o con il pubblico, un amministratore può rendere disponibile la Locator View dell'utente ai membri, affinché la utilizzino per le ricerche geografiche e la geocodifica batch.

Protocollo URL per servizi protetti con credenziali incorporate

Se si dispone dei privilegi per amministrare servizi protetti con credenziali incorporate come un feature layer di ArcGIS Servero un servizio di stampa o geocodifica, è necessario sostituire il protocollo URL dell'origine dati del servizio protettohttp con https. È necessario rendere tutti i servizi accessibili utilizzando solo HTTPS, che crittografa le informazioni nel servizio quando viene trasmesso su Internet.